Divieto di utilizzo dell’acqua al Campo

Provvedimento urgente a tutela della salute pubblica

Ordinanza emanata dal commissario Anna Colosimo per evitare gravi conseguenze alla salute

Tropea: veduta aerea - foto Libertino
Tropea: veduta aerea – foto Libertino

Il Commissario straordinario Anna Colosimo ha diramato un’ordinanza, datata 10 aprile, con la quale ordina il non utilizzo dell’acqua per uso alimentare, il lavaggio e la preparazione degli alimenti, igiene orale, lavaggio stoviglie o utensili da cucina, lavaggio apparecchiature sanitarie, lavaggio oggetti per l’infanzia (biberon, contenitori pappe, ecc.), limitatamente ^ alla zona Campo di Sotto – Ospedale“.
Il provvedimento si è reso necessario a seguito di una nota del Dipartimento di Prevenzione dell’Unità Operativa Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica di Vibo Valentia, che riporta i risultati delle analisi effettuate dall’ARPACAL presso i locali della cucina del locale ospedale. In tali analisi è emersa la presenza di fluoruri e si propone di intervenire con urgenza affinché l’acqua non venga utilizzata per gli scopi sopra evidenziati. In base a quanto riportato da tali documenti l’acqua è utilizzabile solo per la pulizia della casa, il funzionamento degli impianti sanitari e per l’igiene della persona con l’esclusione sopra indicata.
La Colosimo, adottando i provvedimenti urgenti a tutela della salute pubblica, ha dunque immediatamente vietato l’uso dell’acqua per tutta la zona del Campo di Sotto, oltre che per la struttura sanitaria.
A dover provvedere all’esecuzione dell’ordinanza è stato inoltre incaricato il Comando Polizia Municipale e l’Ufficio Tecnico comunali, che hanno altresì il compito di informare adeguatamente la cittadinanza.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino

Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.