Il rientro di Vasinton

Torna nella maggioranza del sindaco Euticchio

Dopo le sue dimissioni all’indomani delle amministrative

La politica a Tropea è in continua evoluzione, giorno per giorno, e non hanno tardato a farsi sentire le prime novità. Pasquale Vasinton, assessore dimissionario, ha chiarito la sua posizione. In tarda mattinata, ieri è passato dal Municipio a ritirare le dimissioni, presentate all’indomani dell’esito delle elezioni amministrative Provinciali di Vibo Valentia. Dopo aver compiuto la scelta di lasciare l’incarico, motivata dalla “evidente trasversalità del voto”, la lettera è rimasta sulla scrivania del Sindaco Antonio Euticchio, fino a quando la Giunta non ha, attraverso un comunicato, invitato il Consigliere a rimanere nella Maggioranza, continuando a svolgere il suo lavoro, apprezzato da tutti gli altri Amministratori del Comune. Dopo un paio di giorni in cui l’assessore al Personale ha riflettuto sulla decisione da prendere, ieri ha deciso di sciogliere le riserve. Attualmente è ferma invece la posizione dell’altro consigliere dimissionario, Dina Ruffa. Ma la notizia del rientro di Vasinton non è l’unica novità che bolle nel calderone della politica tropeana. Negli ultimi tempi le voci di corridoio si stanno moltiplicando a dismisura. Tra le tante, ha suscitato interesse e scalpore l’indiscrezione che vorrebbe in atto una manovra di avvicinamento della “nave” di Mimmo Tropeano e Giuseppe Rodolico al “porto” di Euticchio, situazione che vedrebbe rimescolate totalmente le carte in gioco. Si tratterebbe di un compromesso storico tra persone che da due anni hanno espresso tutta la loro rivalità politica nei confronti l’uno dell’altro. Puntuale è arrivata la smentita di Tropeano, consigliere comunale d’opposizione per il gruppo “Tropea per L’unione che ha troncato perentoriamente ogni possibilità di compiere una simile manovra. «Sono delle voci campate in aria, – ha commentato –che non hanno alcun riscontro con la realtà». Ha aggiunto:« Il sottoscritto ed anche Giuseppe Rodolico rimarranno, per coerenza politica e per rispetto degli elettori che ci hanno votato, all’opposizione, fino alla fine del mandato.». Riguardo alla prosecuzione dell’impegno politico Tropeano ha voluto precisare ulteriormente:« Noi consideriamo questa Amministrazione inadeguata e ne rimarremo distanti, rendendoci alternativi e facendo un’opposizione dura, ma costruttiva». Infine il consigliere comunale d’opposizione ha fatto sapere il suo gruppo è disposto a dare un contributo positivo alla risoluzione dei problemi della cittadina, fermo restando, però la distinzione tra questa maggioranza e l’opposizione. Un’altra smentita è arrivata dal gruppo de “I Socialisti”, rappresentati al comune da Domenico La Torre, accreditato, dalle voci interne alla politica tropeana, come prossimo dimissionario. Piergiorgio Centro, segretario cittadino, ha fatto sapere che chiederà «un chiarimento all’amministrazione su alcuni temi importanti, ma al momento non c’è nulla di vero in questa ipotesi». Ha aggiunto: «Continueremo il nostro impegno finchè ci saranno le condizioni adeguate».

Condividi l'articolo