Le “richieste” del Pd alla Provincia

“De Nisi corra in aiuto”

Partecipazione Democratica chiama il Pd

“Una decisa ed immediata azione a favore del comune di Drapia, per risolvere i suoi problemi attraverso interventi specifici e mirati”. Questo è quanto ha chiesto Raffaele Di Bella, candidato alle elezioni provinciali con la lista “Partecipazione democratica”, al presidente Francesco De Nisi e all’assessore alla Cultura Michelangelo Mirabello, presenti venerdì sera, insieme al sindaco di Drapia, Aurelio Rombolà, ad un incontro organizzato dal gruppo politico del Pd del comune. Spiegando tutti i problemi e i disagi dell’area interessata, Di Bella ha portato il suo discorso su alcune mancanze fondamentali presenti nel comune sia di carattere infrastrutturale, come per esempio “la mancanza di una depurazione fognaria nel paese di Gasponi, il finanziamento per la strada provinciale 522 che collegherebbe Drapia con Tropea, il completamento del campo sportivo provinciale di S. Angelo, adesso in pieno stato di abbandono, la messa in sicurezza di molte strade, come il bivio che collega Brattirò con Ciaramiti e il completamento della strada che collega Caria e Brattirò; sia di carattere socio -culturale, come maggiori aiuti per valorizzare il castello di Caria, residenza del filosofo Pasquale Galluppi e la via dei Mulini, sita nella fiumara di Brattirò, prestando inoltre una maggiore attenzione anche per le associazioni culturali già presenti , come l’antico sentiero, i comitati delle varie sagre e la compagnia teatrale cariese. L’assessore Mirabello intervenendo ha sottolineato l’importanza di quest’area geografica mettendo in evidenza le caratteristiche e le risorse presenti nel territorio. Rispondendo alle richieste di Di Bella, ha sottolineato come ci sia già un interessamento per questo centro, “ è stata data una grande attenzione – ha detto l’esponente del Pd – al ripristino della valle dei mulini e alla valorizzazione dell’associazione Enotria che, proprio in questi giorni ha presentato alla provincia un progetto di formazione per i giovani. Vorrei inoltre ricordare – ha sottolineato – che è presente a Drapia l’unico teatro di tutta la provincia e attraverso alcuni finanziamenti si è potuta istituire una vera stagione teatrale. Molti sono stati gli interventi del pubblico che ha cercato di portare l’attenzione soprattutto sulle risorse umane del territorio, chiedendo aiuti per i giovani che ormai abbandonano i paesi, e per i bambini che, con la riforma Gelmini , vedranno la chiusura delle loro scuole. Proprio su questo punto è intervenuta Cecilia Simonelli, candidata alle elezioni provinciali nella lista Solidarietà democratica, la quale ha chiesto un aiuto concreto al presidente per la realizzazione di un unico plesso scolastico per tutto il comune a Sant’Angelo, si eviterebbe così -ha detto la Simonelli – di portare i bambini nelle scuole dei comuni limitrofi. Il presidente De Nisi ha sottolineato come l’obiettivo primario sia proprio questo, di cercare di organizzare i plessi e di salvaguardarli. Questo territorio – ha concluso – per la sua posizione geografica, può rappresentare il futuro del turismo, e come tale deve essere salvaguardato anche a livello ambientale. “Si sta pensando inoltre – ha detto il presidente – di creare una linea metropolitana per il trasporto con l’obiettivo di agevolare sì i molti pendolari e per offrire servizi moderni ai turisti.

Condividi l'articolo