Mancano le ambulanze per garantire il pronto soccorso nella costa vibonese

«Due morti nel giro di tre giorni è incredibile,terribile»

La parlamentare Dalila Nesci del Movimento 5 Stelle denuncia la carenza di ambulanze ed di una camera iperbarica

Simbolo del Movimento Cinque Stelle
Simbolo del Movimento Cinque Stelle
«Due morti nel giro di tre giorni è incredibile, terribile». Lo afferma la deputata tropeana Dalila Nesci, del Movimento Cinque Stelle, che reagisce con indignazione alla notizia di due decessi, avvenuti a Tropea per causa del mare e nella disponibilità di pochi mezzi di soccorso.
La parlamentare denuncia la carenza di ambulanze nella città: «Secondo quanto riferito dai nostri attivisti, che hanno sentito il servizio 118, Tropea avrebbe solo un’ambulanza, in servizio anche in altri posti. Sarebbe molto grave, anche perché proprio in questo periodo, per l’alta presenza di bagnanti e appassionati di pesca subacquea, le richieste di soccorso aumentano». La deputata prosegue: «Nonostante l’attuale pista per elicotteri, servirebbero un pronto soccorso e una camera iperbarica a Vibo Marina, perché spesso manca il tempo per intervenire rispetto a malori provocati dal mare. Insisto perché la Regione Calabria si muova immediatamente, provvedendo all’acquisto di altre ambulanze, se la situazione è così drammatica come, nel silenzio generale, hanno scoperto i ragazzi del Movimento Cinque Stelle».
Nesci conclude: «La Regione sia tempestiva e preventiva, facendo tutti gli investimenti necessari per garantire il pronto soccorso nella costa vibonese. Non siamo figli di un dio minore. Inutile parlare di turismo e bellezza delle spiagge, se poi non si risolvono i problemi fondamentali».

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.