Due tropeani vincono a The money drop

Gerry Scotti, Domenico e Elda Ventrice
Gerry Scotti, Domenico e Elda Ventrice

Due giovani tropeani hanno partecipato al nuovo programma di Canale 5 “The money drop”, condotto da Gerry Scotty, portando a casa 50mila euro. Si tratta dei due giovani fratelli Elda e Domenico Ventrice, entrambi studenti universitari. Lei, 25 anni, studia Giurisprudenza, mentre lui, 20 anni, studia Scienze Linguistiche. La trasmissione pomeridiana della prima rete di Mediaset, su format Endemol, che ha avuto inizio il 12 dicembre e sta riscuotendo un grande successo di pubblico, ha tenuto incollati agli schermi moltissimi tropeani, felici di poter tifare per i due ragazzi della loro città. Del milione di euro in palio, da difendere durante le otto manche che il gioco prevede, i ragazzi hanno portato a casa ben 50mila euro. Per farlo, la coppia di concorrenti ha dovuto spostare di volta in volta i 40 mazzetti da 25mila euro, fatti di banconote vere, scegliendo tra le risposte disponibili alla domanda posta da Scotti, mentre il tempo scorreva inesorabile. Secondo le regole del programma, le risposte, in principio quattro, sono diminuite a tre e poi a due durante il gioco, anche se a crescere è stata la difficoltà delle domande. Prima di ognuna dell otto domande, i concorrenti hanno comunque scelto tra le due “tematiche” a disposizione. I mazzetti di banconote puntati male sono andati a finire in delle botole al di sotto degli schermi contenenti le possibili risposte. I ragazzi tropeani sono riusciti però ad arrivare alla terzultima domanda con ben 150 mila euro, alla penultima con 100mila e hanno difeso 50mila euro all’ultima domanda: “Secondo i dati Eurispes del 2011 sono di più gli italiani che hanno deciso di sposarsi in chiesa o in Comune? A quest’ultima domanda, alla quale i concorrenti non hanno potuto dividere il budget, Elda si è imposta sul fratello Domenico, scegliendo la risposta giusta, cioè in chiesa.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.