Emergenza nubifragio

Il Sindaco di Parghelia ringrazia

“Quanto accaduto ci ha insegnato molto”

Il Sindaco di Parghelia Maria Luisa Brosio
Il Sindaco di Parghelia Maria Luisa Brosio

Di seguito la nota stampa di ringraziamento del Sindaco di Parghelia, Maria Luisa Brosio, agli operatori che si sono attivati nell’emergenza nubifragio di alcune settimane fa sul territorio comunale.
Dopo l’emergenza nubifragio che il 18-19 ottobre e il 2 novembre scorsi ha interessato vaste aree del territorio pargheliese con frane, smottamenti, esondazioni e devastanti allagamenti, causando ingenti danni alle infrastrutture, alle attività economiche ed ai privati cittadini, desidero ringraziare sentitamente, a nome mio e dell’Amministrazione Comunale, i Vigili del Fuoco, i volontari della Protezione Civile e le forze dell’Ordine per il pronto intervento sul posto; la Protezione Civile che con diligenza, efficacia e professionalità si è impegnata al massimo per affrontare e arginare la situazione di emergenza, contribuendo a limitare il più possibile i danni; i responsabili e gli operai dell’Afor che hanno prestato la loro instancabile opera per liberare i punti più pericolosi, interessati da frane e smottamenti di terreno con la caduta di numerosi alberi.
E’ un segno di ringraziamento e gratitudine, ma anche liberatorio, dopo tanta tensione e stanchezza, per lo scampato pericolo e per la consapevolezza di quanto ancora bisognerà fare, per guarire le ferite di un territorio sempre più fragile a cui si sommano gli effetti provocati dai cambiamenti climatici con piogge sempre più intese e violente. Lo sforzo più grande è quello di rilanciare l’economia turistica e trovare soluzione alla disperazione di quei nostri sfortunati concittadini che hanno perso molto.
Sono certa che quanto accaduto ci ha insegnato molto, sapremo far tesoro di questa terribile esperienza  affinché sia sempre mantenuta alta l’attenzione sulla gestione del rischio, sulla prevenzione e soprattutto sull’analisi e il monitoraggio del territorio.

Il Sindaco di Parghelia
Maria Luisa Brosio

Condividi l'articolo