Fermato un pusher campano

Aveva addosso 90 grammi di hashish

I Carabinieri di Tropea lo intercettano a Pizzo

Posto di blocco in Santa Domenica di Ricadi

I carabinieri di Tropea hanno fermato un pusher campano operante sul nostro territorio. Si chiama Severino Vitale, di Camposano (Napoli), e di mestiere fa il carpentiere. L’uomo quarantenne è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il Vitale si trovava in vacanza in una struttura turistica del territorio della cittadina tirrenica. Il suo atteggiamento ha però destato i sospetti dei carabinieri, che lo hanno seguito, ieri, mentre era al volante della sua automobile (una Fiat Punto blu) e percorreva la statale 522 in direzione Pizzo Calabro. Dopo un inseguimento, e’ stato bloccato proprio nei pressi dello svincolo autostradale di Pizzo Calabro. I sopetti degli uomini dell’arma non erano infondati. L’uomo, infatti, a seguito dei primi controlli è risultato in possesso di circa 90 grammi di hashish di cui aveva tra l’altro tentato di disfarsi. Immediatamente bloccato, e’ stato sottoposto a fermo in attesa di convalida.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.