Festival Leggere & Scrivere: gli eventi a Tropea

C.S. della Dirigente Scolastica Beatrice Lento

La quinta edizione avrà come Supporter l’Istituto Superiore di Tropea diretto da Beatrice Lento

Itinerari Vibonesi Tropea leggere & ScrivereTropea Festival Leggere & Scrivere: gli eventi a Tropea
Dal 3 all’ 8 ottobre si realizzerà il Tropea Festival Leggere & Scrivere, grande evento culturale che coinvolge tutto il Vibonese.
Il tassello tropeano di questa quinta edizione avrà come Supporter l’Istituto Superiore di Tropea diretto da Beatrice Lento. “Il nostro desiderio è stato quello di garantire la permanenza della splendida Kermesse letteraria, giunta alla sua quinta edizione, a Tropea nonostante la città, paradossalmente, non ne sia partner.
A tal fine abbiamo proposto un Protocollo d’Intesa al Sistema Bibliotecario Vibonese, organizzatore del Festival, che ha trovato l’immediato riscontro del suo Direttore, Gilberto Floriani e della Direttrice Artistica della manifestazione Maria Teresa Marzano. Crediamo sia importante che le Agenzie Formative che insistono su una stessa area operino nella logica dell’educativa territoriale, un progetto comune che rappresenta l’unica carta vincente in termini di vera emancipazione. Siamo assolutamente contrari alle visioni campanilistiche e crediamo che in un comprensorio piccolo e abbastanza omogeneo come il nostro debba nascere e attecchire un’identità nuova: tutti noi Vibonesi, cittadini di un’unica, splendida terra, complicata, con innegabili punti d’ombra ma ricca di risorse notevoli, dove sarà la cultura a fare la differenza. Leggiamo così questa splendida Festa dei saperi: un’occasione di crescita antropologica e quindi nel campo dei valori e dell’etica “(dichiarazione della dirigente Lento)
L’Istituto Superiore tropeano è pronto a sostenere questa fantastica opportunità culturale spalancando le sue porte al territorio perché il Festival sia di tutti i cittadini tropeani o che, comunque, a Tropea si trovano in quei giorni, e non solo degli Studenti e degli Operatori Scolastici.
In cartellone per mercoledì 5, alle ore 19:30, presso il Chiostro Peppino Impastato del Liceo Scientifico “F.lli Vianeo”, il giornalista Piero Badaloni ed il suo libro “In nome di Dio e della patria” intervistato dalla scrittrice Paola Bottero, con la partecipazione dell’attrice Rosanna Colace che realizzerà l’ideale atmosfera di sfondo recitando “Il rumore del tango”.
Giovedì 6, alle ore 11:00, all’Affaccio Largo Galluppi, il cantautore Peppe Voltarelli, fresco di vincita del Premio Luigi Tenco, e venerdì 7, alle ore 18:00, nella sala Thalassa dell’Alberghiero, la blogger Francesca Sanzo, intervistata dal giornalista Giovanni Caldara, che parlerà del suo “102 chili sull’anima” con l’intervento dell’attore Francesco Carchidi.
Le performace coinvolgeranno tutto l’Istituto Superiore Tropeano anche attraverso laboratori enogastronomici, giornalistici, teatrali, di pittura, lettura e scrittura.
“Un limite riconosciuto di noi gente del Sud” dichiara la Lento” è l’individualismo che ci porta a chiuderci in noi stessi, ad arroccarci attorno al nostro “paesello”, perdendo di vista il valore della squadra, della reciprocità, della condivisione, della visione d’insieme di un territorio che nel nostro caso ha solo barriere ideologiche.
Noi vediamo nel Festival Tropea Leggere & Scrivere un’esempio di segno opposto, emancipato e progressista: una kermesse imponente e spettacolare, tra le poche nel suo genere a livello nazionale, che abbraccia un intero comprensorio in maniera intelligente, si lega al nome del sito più conosciuto nel mondo, di bellezza incomparabile, quale Tropea, racchiude centri altrettanto favolosi come Pizzo, Soriano e Serra S. Bruno e colloca l’anima organizzativa nella città capoluogo, funzionale allo scopo dal punto di vista logistico e, comunque, ricca di presenze culturali di rilievo, quale Vibo Valentia.
Il nostro augurio è che presto Tropea ritrovi la sua serenità amministrativa e, attraverso un governo illuminato, recuperi il suo ruolo di autentica coprotagonista del Festival e quindi possa godere ancor più dell’evento. Personalmente sono felice che questo splendido ventaglio culturale continui a portare il nome della mia amata città, vivo questo come un privilegio e come un dono e sono contenta di essere, assieme all’Istituto Superiore che dirigo, una piccola tessera di questo complesso ensemble culturale costruito con competenza e impegno dai suoi Direttori Artistici Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano che ringrazio”.
Sarà possibile partecipare agli eventi Tropeani del Festival prenotandosi entro il 3 ottobre al 3356351003 o all’indirizzo mail: dirigente@iistropea.gov.it

Condividi l'articolo