Fratelli gemelli ordinati sacerdoti

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

109a-gemelli

Fratelli gemelli
ordinati sacerdoti.

Bologna. Una bella storia di vocazione nel giorno della Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni cominciata nel vespro di sabato 16 aprile e celebrata per tutta la domenica 17 aprile. Due fratelli gemelli si sono dimostrati inseparabili in tutto, perfino nella vocazione religiosa. Divenuti domenicani, fra Michele e fra Fabio, sono stati ordinati sacerdoti. E insieme a loro anche un diacono.  Il Signore chiama chi vuole, quando vuole. E’ importante ascoltare la sua voce e rispondere “Eccomi!”.

♦ Dai banchi delle elementari fino alle superiori – condividendo tra l’altro la passione comune per il calcio – hanno frequentato sempre le stesse scuole seppure in classi diverse, fino al liceo scientifico “Einstein” di Rimini.
Dopodiché entrambi, a un anno di distanza l’uno dall’altro, hanno fatto il solenne ingresso nel convento dei frati domenicani di Bologna.
È una storia dai tratti speciali quella dei fratelli gemelli Pari: fra Michele (al secolo Roberto) e fra Fabio, nati il 14 ottobre 1987 a Rimini, sabato 16 aprile alle 18 nella basilica patriarcale di San Domenico a Bologna sono stati ordinati presbiteri dall’arcivescovo di Smirne, il domenicano Lorenzo Piretto.
♦ L’evento era inserito in un momento di grazia per i frati predicatori: ricorrono infatti gli 800 anni dalla fondazione dell’Ordine (1216-2016). Nella basilica bolognese riposa tra l’altro, sotto un’imponente arca, il fondatore dell’Istituto: san Domenico di Guzman (1170-1221).
♦ La molla che ha indotto i due ragazzi quasi 29enni a vestire lo stesso abito bianco e nero, quello dei domenicani, è stata la storia di questa famiglia religiosa. Ma non solo. «La spinta che ci ha aiutato nella scelta – annota fra Fabio – è stato il contatto personale con Dio nella preghiera, nello studio e nello stile di vita maturato dall’incontro con l’esperienza domenicana, antico ordine mendicante da sempre dedito alla preghiera, alla contemplazione e alla predicazione del Vangelo ».
♦ Tra i dati interessanti di queste due vocazioni c’è anche il loro percorso accademico: fra Michele ha conseguito la licenza in teologia sistematica alla Pontificia Università San Tommaso d’Aquino “Angelicum” a Roma, mentre fra Fabio, dopo aver trascorso un anno a Gerusalemme per apprendere la lingua ebraica, sarà destinato a frequentare a Roma il Pontificio Istituto Biblico.
«Non siamo pazzi o visionari – raccontano i fratelli Pari –. Siamo solo ragazzi che hanno risposto a una chiamata. Non c’è niente da perdere in una vita accanto a Dio, anzi c’è tutto da guadagnare»..
(fonte: dal web)

Sabato 16 aprile Due fratelli gemelli si sono dimostrati inseparabili in tutto, perfino nella vocazione religiosa. Divenuti domenicani, fra Michele e fra Fabio, sono stati ordinati sacerdoti. E insieme a loro anche un diacono. Il Signore chiama chi vuole, quando vuole. E' importante ascoltare la sua voce e rispondere "Eccomi!".
Bologna, sabato 16 aprile. Due fratelli gemelli si sono dimostrati inseparabili in tutto, perfino nella vocazione religiosa. Divenuti domenicani, fra Michele e fra Fabio, sono stati ordinati sacerdoti. E insieme a loro anche un diacono. Il Signore chiama chi vuole, quando vuole. E’ importante ascoltare la sua voce e rispondere “Eccomi!”.
Condividi l'articolo