“Genitori che fatica” incontro promosso dall’Acli di Tropea

Il centro servizi per la famiglia ha organizzato un incontro-confronto sabato 9 giugno alle ore 17

Il dott. Biagio Di Rosa, psicoterapeuta familiare e presidente del locale circolo, modererà l’incontro indirizzato ai nuclei familiari.

Il centro servizi per la famiglia aderente al progetto nazionale delle Acli, associazioni cristiane lavoratori italiani, ha organizzato a Tropea un incontro-confronto sabato 9 giugno. Presso la sede del seminario, adiacente alla Cattedrale, dalle ore 17 si snoderà l’appuntamento indirizzato ai nuclei familiari per confrontarsi su tematiche inerenti a problematiche comuni, un incontro dal titolo eloquente “Genitori che fatica” e sarà moderato dal dott. Biagio Di Rosa, psicoterapeuta familiare e presidente del locale circolo.
Ricordiamo che le Acli sono associazioni di promozione sociale nate per favorire l’interazione sociale attraverso forme di partecipazione e di democrazia, luoghi di servizio, aggregazione e promozione del “protagonismo” familiare, con lo scopo di rispondere alle fragilità materiali e relazionali che caratterizzano molti gruppi familiari di oggi. Il Circolo di Tropea è attivo sul territorio da qualche mese e può contare sui servizi offerti da diverse figure professionali, tra cui le legali Di Sanza e Ciccarelli, che costituiscono il team di riferimento dell’ associazione territoriale: uno psico-terapeuta, due avvocati, una mediatrice familiare, un’assistente sociale, una pedagogista, una neuro psicomotricista infantile, una counselor al servizio ed aiuto alla persona. Tanti sono i servizi che il semplice atto del tesseramento annuale mette a disposizione dei soci: sportello del consumatore, tutela legale ed incontri informativi sui diritti del consumatore; consulenza legale in tutti i campi e i settori dove vi siano diritti da difendere o problematiche da risolvere, con particolare riguardo a pensionati, lavoratori, immigrati, disabili; mediazione familiare, un servizio di consulenza per tematiche relative alla conflittualità nei casi di separazione o divorzio delle coppie con o senza figli; ascolto e consulenza per l’infanzia e l’adolescenza, particolarmente indirizzati alle famiglie con bambini piccoli ed adolescenti, al fine di promuovere un armonico sviluppo psico-fisico dei figli e gestire eventuali difficoltà e disturbi dell’apprendimento nelle varie aree evolutive; attività di formazione e sostegno alla genitorialità per cui si prevedono cicli di incontri in gruppo di approfondimento e confronto per accrescere le competenze genitoriali attraverso l’ascolto attivo, il confronto e il coinvolgimento personale . Il Punto Famiglia ACLI di Tropea è attivo il mercoledì dalle 17,00 alle 19,00 e il venerdì dalle 10,00 alle 12,00, ha sede in via Vittorio Veneto al numero 81 ed è possibile sostenerlo anche attraverso la donazione del 5 x mille.

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli

Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.