Ginnastica medica in congresso

A Vibo Valentia un incontro prestigioso

Specialisti e Università a confronto

Cesareo e il presidente nazionale Corigliano (foto APPnetwork)
(APP network) – Tutto pronto per il LIV congresso Sigm del 28, 29 e 30 maggio. Il Congresso Sigm si svolgerà presso il 501 Hotel di Vibo Valentia e vede l’Università Magna Grecia di Catanzaro in prima linea. A renderlo noto l’organizzazione Sigm curata in Calabria dal Prof. Tommaso Cesareo (Responsabile Regionale della Sigm e consigliere Nazionale) ed il prof. Biagio Amato (Consigliere nazionale). Il 54° Congresso Sigm si avvarrà dei presidenti onorari dell’Unicz: Proff. Antonio Ammendolia per la facoltà di scienze Motorie, Giorgio Gasparini per la facoltà di Medicina e Chirurgia, Maurizio Iocco per la facoltà di Fisioterapia e Angelo Lavano come rappresentante l’U.O. di Neurochirurgia.

La Società Italiana di Ginnastica Medica, Medicina Fisica, Scienze Motorie e Riabilitative si prefigge lo scopo di approfondire lo studio della Ginnastica Medica e della Riabilitazione nonché di divulgarne la diffusione e l’applicazione. In particolare la SIGM s’impegna nella promozione di: Corsi specialistici; Corsi di aggiornamento; Master, anche a livello universitario, per Medici, diplomati ISEF Laureati in Scienze Motorie, Fisioterapisti, Terapisti della Riabilitazione, Laureati in Scienze riabilitative e per altre figure professionali legate al mondo dell’assistenza nel campo riabilitativo dello sport e della ginnastica. La SIGM promuove inoltre l’organizzazione di Congressi Scientifici a livello Nazionale e Regionale stimolando i propri gruppi regionali a rispondere alle esigenze scientifiche, didattiche e professionali del territorio in cui operano. Nell’ambito dell’attività particolare attenzione é dedicata alla diffusione della conoscenza della ginnastica medica e della riabilitazione con pubblicazioni periodiche e librarie. La S.I.G.M. , Società Italiana di Ginnastica Medica, nasce il 24 aprile 1952 a Venezia, col suo primo Congresso, nella “Sala delle Colonne “ di Ca’ Giustinian alla presenza di molte autorità e di un foltissimo numero di studiosi (Medici ed Educatori Fisici) tra cui i nomi illustri del Prof. Latronico, di Mario Gallo, Michele Coco, Sergio Pivetta, Wladimiro De Gregoris, e molti altri. Dal 1952 la SIGM ha promosso una lunga serie dei Congressi Nazionali e regionali, che si svolgono regolarmente tutti gli anni. L’attuale Presidente Nazionale, eletto nel corso del 51° Congresso Nazionale tenutosi a Ostuni nel Giugno del 2007, è Alvaro Corigliano. Ai Presidenti precedenti hanno offerto la loro preziosa collaborazione, nel Consiglio Direttivo Nazionale, personaggi di alto livello sia tra i Medici, sia tra gli Educatori Fisici.

Antonio Ammendolia, Presidente Onorario del Congresso, è docente Unical e componente della Commissione di Laurea in Scienze Motorie, coinvolta in prima linea nel congresso con oltre 400 studenti dei corsi di laurea di Scienze Motorie, Medicina e Chirurgia, che sono invitati a partecipare all’incontro formativo con l’importante opportunità di conseguire CFU (crediti formativi universitari). Ammendolia si dice “orgoglioso” di partecipare insieme ad altri colleghi e contribuire al congresso della società medica che richiamerà da tutta Italia docenti ed esperti nel campo medico riuniti per affrontare il tema dell’universo corpo, il benessere e la motricità. L’Università Magna Grecia ha concesso il Patrocinio al Congresso Sigm e “da metà maggio il logo dell’appuntamento sarà in homepage sul portale dell’Università”, anticipa il cattedratico che punta anche l’attenzione sulla “ricerca”. “Noi come università abbiamo il compito di formare e contemporaneamente ricercare, Catanzaro nel suo piccolo riesce a fare tanto in termini di sperimentazione e ricerca nonostante le scarse risorse a nostra disposizione. I nostri studenti hanno concorso con diversi progetti a livello europeo ed internazionale tant’è che parteciperemo per l’ennesimo anno ad incontri in Europa ed in America”. Ammendolia lancerà forte l’appello per la ricerca universitaria e ringrazia fin da ora “il professor Tommaso Cesareo, il suo staff ed il presidente nazionale Alvaro Corigliano per l’opportunità di sensibilizzare una platea così valida alle tematiche care al mondo della scienza e della ricerca”.

Condividi l'articolo