Gioia e lotta quotidiana

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio
052a-quares

Gioia e lotta quotidiana.

Nel cammino quaresimale la liturgia ci offre come una sosta di contemplazione la trasgigurazione di Gesù dinanzi ai suoi discepoli. I discepoli si sentivano beati in quella luce… Ma poi la luce finì e Gesù invitò i suoi a discendere a valle e a riprendere la dura lotta quotidiana. Ed è nella dura lotta quotidiana che si valuta la fedeltà del discepolo di Gesù. Qualcuno ha detto che la vita dell’uomo sulla terra è come quella del soldato in guerra.

Dal vangelo della seconda domenica di quaresima (cf Lc 9,28-36)
Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante… Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui… Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava, venne una nube e li coprì con la sua ombra. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!». Appena la voce cessò, restò Gesù solo ed essi tacquero.

Lotta fino alla fine
♦ Un fratello monaco, che viveva da eremita da solo, era sempre tormentato dal demonio e dalle passioni. Perciò un giorno venne dal padre Teodoro di Ferme e gli disse:
– Non ce la faccio più a vivere da solo: sono troppo tormentato!
Il padre gli disse allora:
– Va’ anche tu a vivere nel cenobio con gli altri fratelli.
♦ Perciò andò a vivere in fraternità; ma dopo un po’ di tempo ritornò dal padre Teodoro e gli disse:
– Padre, non ce la faccio più neanche a vivere in comunità: anche qui sono sempre in lotta. Vorrei trovare la pace dello spirito, vorrei essere libero da tutte le passioni.
♦ Il santo abate gli chiese allora:
– Fratello, da quando vivi come monaco?
– Sono otto anni, padre.
E l’anziano abate gli disse:
– Io da sessant’anni porto l’abito religioso e non ho mai goduto un giorno di pace dalle passioni; e tu pretenderesti aver pace subito dopo otto anni? Tutta la vita è lotta; solo nel cielo riposeremo.
A queste parole il giovane monaco riprese coraggio e costanza.

L'itinerario delle domeniche di quaresima Anno C = 1. Gesù vince le tentazioni del diavolo - 2. Gesù si trasfigura davanti ai discepoli - 3. Il fico che non porta frutto - Il figlio prodigo ritorna a casa - 5. La donna adultera è perdonata.
L’itinerario delle 5 domeniche di quaresima Anno C = 1. Gesù vince le tentazioni del diavolo – 2. Gesù si trasfigura davanti ai discepoli – 3. Il fico che non porta frutto – Il figlio prodigo ritorna a casa – 5. La donna adultera è perdonata.
Condividi l'articolo