Giornata Missionaria Mondiale 2017

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Giornata Missionaria Mondiale 2017

“La messe è molta”. E’ lo slogan di questa 91.ma Giornata Missionaria Mondiale. Un’espressione di Gesù dalla forte valenza missionaria. – Nel cosiddetto “villaggio globale” (come è chiamato il nostro mondo) sono ancora tante le periferie geografiche ed esistenziali dove è urgente annunciare e testimoniare la Buona Notizia. – Il titolo della GMM di quest’anno vuole far riflettere e far capire che, in fondo, c’è già stato qualcuno che ha preceduto l’attività di evangelizzazione: è Dio stesso che ha già diffuso i semi di verità e bene. Ed oggi essere missionari significa saper cogliere ciò che di buono e vero c’è nella società, permettere al grano buono di crescere e di prendere il sopravvento sulla zizzania, sul peccato, su tutto ciò che impedisce l’essere in comunione con Dio.

♦ La Giornata Missionaria Mondiale è celebrata nelle comunità cristiane per “aggiornare” ogni anno la passione per Gesù e per il Vangelo. Lo slogan «la messe è molta (Lc 10,2 – Mt 9,37)» rilancia la sfida di papa Francesco:

«Le comunità sono appassionate al Vangelo quando lo offrono con la testimonianza della vita, con la premura di far conoscere Gesù soprattutto a coloro che lo hanno dimenticato o non l’hanno mai conosciuto appieno! La Chiesa esiste per annunciare il Vangelo a tutti, soprattutto ai poveri, alle nuove generazioni e mediante i giovani a tutti, come rifletterà anche il Sinodo dei vescovi previsto il prossimo 2018 con il titolo: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale».

♦ «La messe è molta» va coniugato da tutti i cristiani poiché è l’intera comunità cristiana, la parrocchia più piccola come la più strutturata e ricca di iniziative, a vivere lo stile di Gesù.
Ciascuno è chiamato ad offrire la Buona Notizia, a collaborare come operaio del Vangelo, unendosi allo sforzo di coloro che hanno già posto mano al lavoro: così saremo una Chiesa “in uscita”, più generosa e leggera, per donare a mani aperte il Vangelo, con il più bell’annuncio della nostra esistenza: Dio ama e salva con Misericordia!
(fonte: la domenica.it, Don Valerio Bersano, Centro Missionario Diocesano Alessandria)

Dalle parole di Papa Francesco: “Il mondo ha bisogno del Vangelo di Gesù”, questo è il messaggio per la giornata Missionaria Mondiale celebrata oggi domenica 22 ottobre. Il Papa ricorda che il Vangelo ha il potere di trasformare l’animo umano, per questo ci invita a crescere e rafforzare in noi lo Spirito Missionario.

La Giornata Missionaria Mondiale ci convoca attorno alla persona di Gesù, «il primo e il più grande evangelizzatore» e si celebra nella penultima domenica del mese di ottobre, con gesti concreti di aiuto e di sostegno per tutte le nuove Chiese del mondo.
Con le offerte ricavate in questa Giornata si sostengono progetti per rafforzare la Chiesa aiutando i seminaristi i catechisti ed offrendo assistenza socio-sanitaria per i bambini.

Dal Vangelo di questa domenica (cf Mt 22,15-21) – Rendere a Dio è rendere ai poveri.
«Maestro, di’ a noi il tuo parere: è lecito, o no, pagare il tributo a Cesare?».
Allora Gesù disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».

La Giornata Missionaria Mondiale ci convoca attorno alla persona di Gesù, «il primo e il più grande evangelizzatore» e si celebra nella penultima domenica del mese di ottobre, con gesti concreti di aiuto e di sostegno per tutte le nuove Chiese del mondo. – Con le offerte ricavate in questa Giornata si sostengono progetti per rafforzare la Chiesa aiutando i seminaristi, i catechisti ed offrendo assistenza socio-sanitaria per i bambini.
Condividi l'articolo