“Giornata della Colletta alimentare”

Raccolti a Tropea circa 700 kg. di prodotti alimentari

Contro lo spreco, contro la fame

Tropea "Banco Alimentare" - foto Libertino
Anche a Tropea, sabato scorso, si è tenuta la “Giornata nazionale della Colletta alimentare”. Un’occasione per donare a chi è più povero e non può fare la spesa, condividendo i suoi bisogni e, con essi, il senso della vita. I prodotti richiesti sono stati quelli non deperibili, come l’olio, gli omogeneizzati e altri alimenti per l’infanzia, il tonno e la carne in scatola, i pelati e i legumi, mentre è stata fatta esplicita richiesta di non donare denaro. L’iniziativa è stata organizzata dalla fondazione Onlus “Banco alimentare – contro lo spreco, contro la fame”, che è membro della Fedération Européenne des Banques Alimentaires, e dalla Compagnia delle Opere, in la collaborazione della Segreteria sociale Rai, dell’Associazione nazionale Alpini, della Società San Vincenzo Paoli e ricevendo l’Alto patrocinio della Presidenza della Repubblica italiana. A questi enti si sono aggiunti, a livello nazionale, sponsor del calibro della Banca Prossima, di Intesa San Paolo, e poi Fastweb, Aurora assicurazioni e Unipol.
Tropea "Banco Alimentare" - foto Libertino
A livello locale, invece, l’iniziativa e stata portata avanti da tutte le associazioni di volontariato presenti e operanti sul territorio. A Tropea, più in particolare, è stata la cooperativa sociale Travel Tropos ad organizzare il tutto, supportata dai volontari di Protezione Civile, che si sono occupati dell’allestimento dei punti di raccolta e della distribuzione tra la gente del materiale informativo. Grazie alla colletta alimentare vengono sostenute oltre 4000 associazioni che sostengono periodicamente i bisognosi, oltre 1000 che assistono continuamente famiglie ed anziani, ben 434 comunità per minori e ragazze madri e altrettante comunità per anziani, 290 centri di accoglienza e mense per poveri, 652 comunità per tossicodipendenti e malati di Aids e 361 comunità per persone portatrici di handicap. A Tropea sono stati raccolti circa 700 kg. di prodotti alimentari, soprattutto pasta, tonno, legumi, biscotti e pelati. La colletta è stata organizzata a Tropea di fronte a tutti i maggiori negozi alimentari, come l’SC91, il Sosty discount e il market Ventrice, dove i volontari Prociv sono rimasti per tutta la mattinata a completa disposizione di chi ha voluto manifestare la propria generosità.
Tropea "Banco Alimentare" - foto Libertino
Molta gente ha voluto partecipare, cogliendo l’occasione per aiutare il prossimo. Condividere la spesa con i più poveri è un gesto di carità cristiana che rappresenta il concreto esempio di solidarietà e condivisione del destino dei nostri fratelli più sfortunati. Per aiutare quindi l’iniziativa ad andare avanti o saperne di più è possibile visitare il sito web www.bancoalimentare.it o chiamare il numero di telefono 02 89658450.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.