Gli agnelli di S. Agnese

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Gli agnelli di S. Agnese.

Il 21 gennaio scorso, nella memoria liturgica di sant’Agnese vergine e martire, in Vaticano c’è stata la tradizionale presentazione degli agnelli dalla cui lana verranno confezionati i palli, che il Papa consegnerà ai nuovi Arcivescovi. Il Pallio è una fascia di stoffa, tessuta in lana bianca, decorata da sei croci, che viene indossata dal Papa e dagli arcivescovi.  

              ♦

Papa Francesco ha presieduto sabato mattina, 21 gennaio, nella cappella di Urbano VIII del Palazzo apostolico, la cerimonia di presentazione dei due agnelli, benedetti nella Basilica di Sant’Agnese in Via Nomentana, nel giorno in cui la Chiesa ricorda la Santa romana, vergine e martire del III secolo. La lana di questi agnelli sarà utilizzata per confezionare i Palli dei nuovi arcivescovi metropoliti.
Il Pallio è una fascia di stoffa, tessuta in lana bianca, decorata da sei croci in seta nera, che viene indossata dal Papa e dagli arcivescovi.
È simbolo del vescovo che come buon pastore porta l’agnello sulle spalle e ricorda anche l’Agnello crocifisso per la salvezza degli uomini.
È segno della comunione degli arcivescovi con la Sede Apostolica Romana. – Il rito della benedizione dei palli, poi, verrà compiuto dal Santo Padre il 29 giugno, nella Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo. Verranno poi imposti dai nunzi apostolici agli arcivescovi nelle loro sedi.
♦ A mostrare al Pontefice le due ceste con gli agnelli sono stati due custodi della basilica lateranense. Hanno partecipato anche due religiose della Sacra Famiglia di Nazareth, suor Elena e suor Rosa Maria, che secondo la tradizione risalente al 1884 si sono occupate della preparazione degli agnelli nella loro casa romana all’Esquilino; e la badessa Maria Giovanna Valenziano, accompagnata da suor Metilde e suor Vincenza, del monastero benedettino di Santa Cecilia in Trastevere, che con la comunità confezionerà i palli.
♦ Al termine, sotto la guida del decano di sala Augusto Pellegrini, gli agnelli sono stati consegnati al monastero.
(fonte: cf OR 21 gennaio 2017).

Il 21 gennaio scorso, nella memoria liturgica di sant’Agnese vergine e martire, in Vaticano c’è stata la tradizionale presentazione degli agnelli dalla cui lana verranno confezionati i palli che il Papa consegnerà ai nuovi Arcivescovi.
Condividi l'articolo