Grandissima attesa per il concerto extra del “Tropea Blues Festival”

C.S. Associazione Tropea Blues

Con inizio alle 22:30, questo giovedì extra (nelle prossime settimane i giovedì saranno dedicati alle buskers band tra i vicoli del centro storico)

TropeaBluesFestivalGrandissima attesa per il concerto extra che il Tropea Blues Festival ha organizzato per la serata di giovedì 18 ottobre. Sarà Maya Azucena, accompagnata per l’occasione dalla band siciliana “The blue in blues”, ad elettrizzare il pubblico del festival in una serata davvero indimenticabile. Con inizio alle 22:30, questo giovedì extra (nelle prossime settimane i giovedì saranno dedicati alle buskers band tra i vicoli del centro storico) non può passare inosservato ai tanti visitatori e ai tanti appassionati del festival. Dopo la magica serata di giovedì,inoltre, il festival proseguirà con i concerti di venerdì sera (Ospiti della serata i Wild Bones e Robi Zonca) e di sabato sera (con Matthew Lee e, a seguire, con il concerto di Mike Sponza e Ronnie Jones). Venerdì sera, inoltre, Radio Energy animerà il centro con una diretta radio che coprirà ben sei ore in compagnia del Tropea Blues Festival. Di seguito alcune note sugli artisti che si esibiranno nelle prossime ore.

Maya Azucena And The blue in blues
Maya Azucena, cantante e attivista,
premiata da Mtv, è un artista che ‘fa musica che conta’. Il ‘Billboard’ e il ‘Washington Post’ hanno preannunciato le sue performance come ipnotiche, così come ha scritto il ‘Village Voice’: ‘armata di una voce potente e convincente, Azucena potrebbe essere la più impressionante figura della corrente hip-hop/soul/r&b a livello mondiale’. Maya è comparsa in innumerevoli collaborazioni, inclusa la partecipazione al CD ‘Mind Control’ di Stephen Marley, vincitore di un Grammy (per il quale, anche lei, ha vinto un ‘Grammy certificate’). Per non parlare delle performance e delle registrazioni in studio con artisti di più ampio respiro come Marcus Miller, Ini Kamoze, DJ Spinna, Cormega, Eminem, Mr. Cheeks, Roberta Flack, Immortal Technique, Vernon Reid, Bob Sinclair e Jonathan Peters. Nel 2010, la voce di Maya si poteva sentire su più tracce nell’album acclamato dalla critica ‘Pickin ‘Up The Pieces’ dei Fitz and The Tantrums. La sua musica è apparsa su ‘HBO’s The Wire’ e sulla ‘NBC’s 30 Rock’. L’ultimo CD di Maya, ‘Cry Love’ è stato quotato su diverse classifiche “Best of” nel 2011. Maya si è recentemente esibita presso la conferenza di fama mondiale ‘TEDxWomen Conference’ di Washington DC, e ha partecipato con grande successo al ‘One Billion Rising’, una campagna internazionale per porre fine alla violenza domestica. Maya è anche un’Ambasciatrice’ per ‘Bead For Life’, una ONG con sede in Uganda, che spinge le donne negli stati più vulnerabili e poveri a diventare ‘business-women’. Accompagnata dalla band “The blue in blues”, Maya Azucena vi assicurerà uno spettacolo unico e accattivante.

I “Blue in blues” nascono a Catania nel 1987, grazie ad un idea di Massimo Garrubba, chitarrista, bassista e cantante, nonché storico leader del gruppo.
In breve tempo la fama degli spettacoli dal vivo del gruppo comincia a crescere; nelle le loro esibizioni infatti, si susseguono momenti di intensa emozione musicale, storie di blues coinvolgenti e divertenti che attanagliano lo spettatore, trascinato da questa esuberante ed irresistibile “verve” scenica e sonora! Il repertorio proposto è un mix di composizioni originali nonchè di classici opportunamente arrangiati e riproposti in maniera estremamente personale e creativa. Da anni infatti si esibiscono, oltre che in numerosi club ed eventi all’aperto, anche nel corso di prestigiosi festival blues, collezionando collaborazioni al fianco di artisti come Guido Toffoletti, Michael Allen, Nick Becattini, Deitra Farr, Chicken Shack, Larry Bell, Jaimie Dolce, Popa Chubby, Ana Popovic. Di eccezionale caratura le esibizioni d’apertura dei concerti dei BLUES BROTHERS e del più grande bluesman vivente di tutti i tempi: B.B.KING.

Venerdì 19 settembre ore 21:30 Piazza Ercole

WILD BONES
I Wild Bones nascono nel 2009 a Ragusa e propongono un repertorio originale che rende omaggio ai grandi maestri del genere (Jimi Hendrix, ZZ Top, Buddy Guy, Stevie Ray Vaughan, Joe Bonamassa, Muddy Waters, B.B. King, Robert Johnson), miscelando con uno stile molto personale slide, funk, country and rock blues. Nel 2012 I Wild Bones partecipano ai maggiori festival italiani di blues (Deltablues di Rovigo, Blues in Town di Policoro, Etna in Blues di Mascalucia, South Italy Blues Connection di Capo D’Orlando) aprendo i concerti ad alcuni artisti di fama internazionale: Sharrie Williams (USA), Brian Templeton (USA) e 24 Pesos (UK). A Giugno del 2012 prendono parte alle selezioni nazionali per l’International Blues Challenge, (competizione mondiale organizzata dalla Blues Foundation) aggiundicandosi il primo posto. A Gennaio del 2013 rappresentano quindi l’Italia durante la kermesse mondiale che si tiene a Memphis (USA) e di ritorno dagli States i Wild Bones proseguono l’attività live lungo lo stivale, con live e concerti nei maggiori festival blues italiani.
Santi Ciarcià – voce
Davide Sittinieri – chitarre
Fabio Emmolo – basso
Nuccio Pisana – batteria

ore 23:00 Piazza Vittorio Veneto

TERZO concerto TOP TEN “ROBI ZONCA”
Roberto Zonca, meglio noto come Robi Zonca, è autore, arrangiatore, chitarrista, bassista e cantante. Zonca ha cominciato la sua carriera come sideman suonando con la band di Andy J Forest, da lui conosciuto a Parigi negli anni 80, collaborando poi con Fabio Treves, Ginger Baker, Mia Martini, Ronnie Jones, Tolo Marton e tanti altri. Nel 2003 forma la sua band e pubblica l’album “Do you know?” che riscuote un ottimo successo di critica e soprattutto di diffusione radiofonica negli Stati Uniti, in Europa e nel resto del mondo. Il suo secondo album “You already know” segue le orme del primo raggiungendo gli stessi risultati di critica ed airplay e durante il tour promozionale del cd, che lo vede ospite presso numerose stazioni radio USA a New York, Los Angeles e New Orleans, Robi incontra, proprio nella città della Louisiana, il cantante Big Luther Kent con il quale si stabilisce un’amicizia e la loro seguente collaborazione.
Robi Zonca – voce e chitarra
Paolo Legramandi – basso e cori
Nik Carraro – chitarra e cori
Teo Marchese – batteria e cori.

Sabato 20 settembre ore 21:30 Piazza Ercole

QUARTO CONCERTO TOP TEN “MATTHEW LEE”
Un performer straordinario, pianista e cantante, un grande appassionato di rock’n’roll. Anche se molto giovane, Matthew ha all’attivo più di 1000 concerti in tutta Europa: Italia, Belgio, UK, Francia, Svizzera, Slovenia, Paesi Bassi, Germania esibendonsi anche negli Usa e in Africa. Ha preso parte al “Cincinnati blues festival” (Ohio-Usa), al “Summer Festival Jumboree” (Senigaglia-Italia), al “Musicultura” (Recanati-Italia), al “Sao Vincente Festival” (Capoverde), al “Motor Show” (Bologna), al “Musikmees” (Francoforte), al “Blues in Azienda” (UK), al “Concerto di Capodanno del 2005” a Roma (esibendosi per più di 150.000 persone), al “Linton Festival” (UK), “Cornbury Festival” (UK), al “Festival Internazionale di Hammamet” (Tunisia), questi sono solo alcuni degli spettacoli in cui Matthew Lee ha suonato. La stampa internazionale ha definito Matthew: “Il genio di rock’n’roll”. Matthew è un notevole cantautore e un performer eccezionale. Ha appena finito di registrare il suo nuovo album in studio del quale ha scritto tutte le canzoni insieme al suo produttore. Ha di recente firmato un contratto con l’etichetta discografica “Carosello Records”.

Ore 23:00 Piazza Vittorio Veneto

QUINTO concerto TOP TEN “MIKE SPONZA E RONNIE JONES”
Dopo anni d’intensa carriera artistica – che lo hanno visto on stage nei piu’ blasonati festival dedicati al blues – e discografica, si conferma, senza alcun dubbio, come uno dei protagonisti di maggior spicco del blues europeo. La fortunata partnership musicale (artistica) con Bob Margolin, il leggendario membro della Muddy Waters Band, oltre a una granitica amicizia, si e’ concretizzata in quattro intensi tour da un capo all’altro dell’Europa, con concerti “sold out” in Francia, Germania, Olanda, Belgio, Danimarca, Ungheria, Slovenia, Serbia, Croazia e Austria. Un successo ampiamente testimoniato da una copiosa rassegna stampa, tanto e’ vero, che Bob ha deciso, pressoche’ su due piedi, di incidere assieme alla Mike Spoinza Band – una band italiana – l’album “Blues around the world”, pubblicato negli Stati Uniti. Il “guru del blues italiano” (Corriere della Sera nel 2009), “il piu’ visionario bluesman europeo” (la rivista inglese Blues Matters 2009): questi alcuni tra gli entusiastici appellativi che Mike si e’ guadagnato negli anni da parte dei media, assieme a numerose recensioni a 5 stelle, interviste e copertine sui piu’ autorevoli magazine europei, musicali e non. Con Ronnie Jones, uno dei cantanti più versatili del panorama europea, la Mike Sponza Band farà ballare e saltare tutto il pubblico del TBF!
Ronnie Jones – voce
Moreno Buttinar – batteria
Mauro Tolot – basso
Mike Sponza – chitarra
Paolo Mizzau – fisarmonica a bocca

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.