I suoi primi cinquant’anni a Tropea

Franco Fasano autore e cantante di numerosi brani di successo

Presso l’ Hotel Tropis un gruppo di amici calabresi si è ritrovato insieme all’artista per i festeggiamenti

Franco Fasano con il figlio Emanuele - foto Libertino
Franco Fasano con il figlio Emanuele – foto Libertino

Ha deciso di festeggiarli a Tropea i suoi primi cinquant’anni. Lui è Franco Fasano autore e cantante di numerosi brani di successo. Presso il bellissimo Hotel Tropis un gruppo di amici calabresi si è ritrovato insieme all’artista per i festeggiamenti posticipati di questo importante compleanno. Nato ad Albenga nel ’61, Franco non ha voluto mancare l’appuntamento con questa nostra terra che tanti bei momenti e solide amicizie gli ha saputo regalare, decidendo di condividere con gli amici questo traguardo della vita. “Ho scelto Tropea per questa festa perché rappresenta un punto di incontro per i miei tanti amici calabresi, un luogo incantevole di mare che tanto mi ricorda il mio d’origine e poi già conoscevo la cittadina essendo stato ospite in questa splendida località nel 2000 per uno spettacolo di Radio Italia” dice Fasano, poi aggiunge “Qui a Tropea ho anche amici come il produttore musicale Francesco Monteleone e Raffi De Vita stasera miei graditi ospiti”.

Franco Fasano con Raffi De Vita - foto Libertino
Franco Fasano con Raffi De Vita – foto Libertino

Gli amici calabresi però sono tanti: ai tavoli, sontuosamente addobbati, infatti hanno preso posto il produttore musicale reggino Laquaniti, il fratello del presidente della regione Scopelliti, Nino Romeo patron del Premio Mia Martini, concorso di cui per tre anni è stato direttore artistico proprio Fasano, “Monsieur Dante” poliedrico personaggio cosentino amico di vecchia data dell’artista ligure ed il giovane cantante Nestore Verri che ha debuttato da poco con un singolo nel panorama musicale del Rock pop; ancora poi tra gli ospiti il giovanissimo talentuoso Ernesto Schinella, scoperto artisticamente proprio da Fasano, che tanto successo ha ottenuto con la partecipazione al programma televisivo “Ti lascio una canzone”, ed ancora il produttore ed enologo Mimmo Paone, il quale ha dedicato al cantante ben tre specialità di vino in occasione dell’uscita del singolo “Noi del ‘61” cantata con i vecchi compagni di scuola tra cui il maestro Demo Morselli.
Attualmente questo artista che ricordiamo ha scritto pezzi importanti come “Ti lascerò”, “Io amo”, “Mi manchi”, “Regalami un sorriso”, è impegnato a realizzare una serie di canzoni composte in diversi anni, in una stesura originale, dedicando solo poche date a concerti ed appuntamenti con il pubblico. Franco è apparso particolarmente compiaciuto ed orgoglioso quando, accompagnato al piano dal giovanissimo figlio Emanuele di diciassette anni, ha allietato la serata con i suoi tanti successi, confessando poi a chi lo intervistava che il brano che più lo ha sorpreso piacevolmente nella sua carriera sia stato “Da fratello a fratello” un inno alla fratellanza cantato insieme ad Anna Oxa e Fausto Leali: “ Un artista è legato a tutti i suoi brani, non sapendo esprimere una netta preferenza, come avviene per i propri figli, ma questa canzone ha per me una valenza particolare e se vogliamo sorprendente in quanto una marea di gente, in occasione del Giubileo del 2000 celebrato a Tor Vergata, l’ha intonata alla presenza di Papa Wojtyla e ciò mi ha emozionato enormemente.” Fasano oggi è uno splendido cinquantenne che può vantarsi di avere alle spalle una carriera di tutto rispetto ma, forse, il meglio ancora deve venire. Auguri!

Un gruppo di amici - foto Libertino
Un gruppo di amici – foto Libertino

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.