Il 27 marzo si è celebrata la festa della Patrona

Alle presenza del Vescovo Renzo nella Concattedrale di Tropea.

Una pagina di storia quella di sabato 27 marzo 1638.

Il Vescovo Renzo, Don Ignazio Toraldo, il Sindaco Gaetano Vallone - foto Libertino
Il Vescovo Renzo, Don Ignazio Toraldo, il Sindaco Gaetano Vallone - foto Libertino

Una giornata di festa, ricordando una pagina di storia, di quel sabato 27 marzo 1638, vigilia delle Palme, quando un terremoto dell’11mo grado Mercalli distrusse molti paesi della Calabria lasciando illesa e senza vittime la cittadina di Tropea.
Tutto questo fu attribuito al miracolo della Madonna di Romania raffigurata in un quadro che ora si trova nella concattedrale di Tropea.
Il 27 marzo si celebra la festa della Patrona ricordando la madonna di Romania che aveva nel 1638 salvato la città.
Il Vescovo Renzo durante la celebrazione, ha ricevuto la tradizionale offerta del Cero Votivo alla Madonna da parte del Sindaco di Tropea Gaetano Vallone.

[nggallery id=20]

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino

Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.