Il Concorso floreale si è vestito di eccezionalità

C.S. del Dirigente Scolastico Beatrice Lento

Premiati i vincitori della decima edizione del Concorso “Finestre Balconi Vicoli Fioriti Città di Tropea”

PremiazioniBalconiFioriti2016

In occasione del decennale il Concorso floreale tropeano si è vestito di eccezionalità, sia per la location scelta che per la presenza di uno specialissimo fiore, profumato di impegno civile e di passione: Peppino Impastato.
La festa dei colori e dei profumi, divenuta ormai tradizione, si è svolta nel Chiostro dell’antico Convento dei Francescani, oggi sede del Liceo Scientifico F.lli Vianeo.
L’avvio della cerimonia di premiazione dei cinque vincitori ha visto protagonisti numerosissimi Studenti che, con raffinate performances teatrali, hanno donato al folto pubblico intervenuto l’emozione adeguata all’intitolazione del Chiostro al giovane ribelle di Cinisi che fece dello “sfottò” una straordinaria arma di aggressione alla mafia.
Lo spettacolo del Chiostro, allestito per l’occasione con trionfi di limoni, cipolle e felci, con drappi impreziositi da frasi pregne di valori e istallazioni artistiche, tutti realizzati dagli allievi, è stato all’altezza della kermesse che ha unito la Comunità tropeana nel segno della riflessione e dell’impegno per la crescita della città e il benessere condiviso. Presenti alla cerimonia, oltre alla maggior parte dei trentacinque concorrenti, i partners del concorso: il Sindaco Giuseppe Rodolico con il Vicesindaco Rosalia Rotolo e l’Assessore Stella Vinci, Dario Godano in rappresentanza del Presidente della Pro Loco Mario Lorenzo e l’Istituto Superiore con la Dirigente, che ha condotto la serata, i Docenti e i Collaboratori Scolastici del Gruppo di Progetto “Tropea in Fiore” e tanti altri Operatori della scuola. Presenti anche i rappresentanti delle Agenzie Formative e delle Imprese che collaborano all’evento: la Consulta delle Associazioni, l’Inner Wheel, il Club La Fenice, la Florital Chiapparo, Foto Antonello e la madrina del Concorso, l’architetto Paolo Nunzi Rossomando.
Tanti altri Amici di Tropea in Fiore, che cresce sempre più in consensi e sostegno, hanno arricchito la notte magica della premiazione con la loro attenta vicinanza. Un angolo del Chiostro è stato dedicato alla Musa Ispiratrice del Concorso, Anna Maria Piccione, artista Umbra multiforme che ha espresso la sua sensibilità nella poesia, nella pittura e nella decorazione di tessuti e oggetti tra i più vari.
Il video “Flowers” ha presentato le composizioni floreali dei concorrenti assieme alle immagini degli Studenti impegnati nel Campus della legalità dello scorso marzo, altro appuntamento tradizionale dell’Istituto tropeano.
Gli interventi del Sindaco e del Vicesindaco hanno rimarcato l’apprezzamento per il Concorso e per il ricordo tributato a Peppino Impastato con un richiamo importante ai valori della legalità e dell’impegno civile.
Dario Godano, per la Pro Loco, ha ribadito l’importanza della sinergia tra Istituzioni ed ha raccolto l’invito della dirigente Lento a trovare strategie di sensibilizzazione del Centro Storico. “Immaginate come sarebbe bello” ha evidenziato la Lento “se il Corso e le Piazze principali fossero abbellite dai fiori in maniera consistente, in una passata edizione abbiamo fatto una simulazione e, vi assicuro lo spettacolo era da mozzafiato! ” Nella fase finale dell’evento sono stati ricordati due amici del concorso, purtroppo scomparsi l’avv. Edoardo Barone e l’imprenditore Peppe Chiapparo, componenti di giuria “Entrambi”, ha dichiarato la Lento “hanno amato tantissimo il concorso ed hanno lasciato il loro testimone in buone mani, tant’è che la loro vicinanza continua ad essere forte attraverso le rispettive famiglie”.
La madrina del Concorso oltre ad esprimere ammirazione per l’iniziativa ha suggerito di introdurre il Premio Costanza per apprezzare la fedeltà dei concorrenti che, nel tempo, continuano a partecipare con impegno.
E’ intervenuto a questo punto il Rotaract Club con la presidente Anna Rita Volpe e i soci Laria e Crupi che hanno voluto riconoscere l’impegno dell’Istituto Superiore col dono di uno splendido videoproiettore. La Referente del Progetto Tropea in Fiore, prof.ssa Maria Domenica Ruffa, su invito della Lento, ha regalato ai presenti una bellissima emozione: il rammarico degli Studenti partecipanti per la conclusione del progetto.
E infine il momento culminante della serata con la proclamazione dei cinque vincitori tra tanti, inevitabilmente contrastanti, emozioni.
Primo classificato: Residenza Ro Ma
Secondo classificato: Ristorante La Botte
Terzo classificato: Liceo Scientifico
Quarto classificato: Teresa Adilardi
Quinto classificato: Evelina La Torre
Il secondo classificato, non essendo presente alla cerimonia, come da regolamento, non avrà diritto all’omaggio previsto, mentre il vincitore numero uno ha voluto donare il premio, un buono acquisto di piante e sementi, alla Scuola in segno di apprezzamento per la sensibilità educativa al servizio dei giovani.
“Siamo felici della buona riuscita dell’iniziativa ed anche di questi doni – riconoscimenti che renderanno più funzionale, bella e accogliente la nostra Scuola Sconfinata. Il nostro sogno di un’Educativa Territoriale, unica arma vincente per un’autentica crescita comunitaria, incomincia a diventare realtà! Ringraziamo il Comune e la Pro Loco per la condivisione di questo evento che punta alla valorizzazione della bellezza sul piano estetico e sul piano valoriale per la piena tutela e promozione della nostra splendida Tropea, grazie alle due splendide attrici Noemi Di Costa e Anna Lisa Insardà che ci sono state vicine con la loro arte, grazie Giovanni Impastato, fratello di Peppino, che ci ha raggiunto col suo messaggio di condivisione e grazie, infine, a tutti i concorrenti che, con il loro impegno e la loro passione, hanno reso possibile la nostra festa dei fiori” (dichiarazione della dirigente Lento)

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.