Il Consiglio comunale di Parghelia del 12 aprile

Di seguito le relazioni su alcuni argomenti

L’assemblea consiliare ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno

Il sindaco di Parghelia Maria Luisa Brosio – foto Libertino

Le mie relazioni su alcuni argomenti:
conferma aliquota IMU anno 2017 – conferma TASI anno 2017;
conferma Addizionale Comunale IRPEF 2017;
approvazione Piano Finanziario TARI;
approvazione schema nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) 2017-2019;
approvazione Bilancio di previsione Finanziario 2017-2019.

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 232/2016 (legge di bilancio 2017) le tariffe IMU, TASI e IRPEF non aumenteranno, rimarranno quelle dell’anno precedente. L’aliquota ordinaria dell’IMU è pari al 9,8 per mille per gli immobili diversi dall’abitazione principale. Per quel che riguarda la TASI rimane al 0,8 per mille, così come l’IRPEF all’0,80% per cento con fascia di esenzione sino ai 7.500,00 mila euro.
Per quanto riguarda la TARI invece si è reso necessario aumentare le aliquote, calibrandole equamente tra utenze ad uso domestico ed utenze ad uso non domestico, per i seguenti motivi:
– bassa percentuale di raccolta differenziata che si attesta intorno al 9 %;
– cospicuo aumento del contributo di conferimento dei rifiuti in discarica.
Siamo molto amareggiati e delusi per la bassa percentuale di raccolta differenziata praticata, bisogna assolutamente incrementarla. Pertanto riprenderemo l’opera di informazione e sensibilizzazione, insistendo sull’importanza e sui benefici di una corretta gestione dei rifiuti a partire dalle case, e continueremo il lavoro di controllo e sanzione.
La Giunta presenta al Consiglio il DUP 2017, il documento contiene la nuova programmazione per il 2017-2019 ed è corredato dal parere di attendibilità e congruità del Revisore dei conti.
Il DUP si compone di:
Sezione strategica (Ses) – linee programmatiche di mandato e indirizzi strategici (per la durata del mandato);
Sezione operativa (SeO) – atti programmatori dell’Ente (con durata triennale).
Il programma delle acquisizioni, comprendente il programma degli acquisti di beni e servizi (biennale) e il programma dei lavori pubblici (triennale), costituisce un elemento della SeO.
A titolo esemplificativo, la Sezione Operativa contiene la realizzazione di delle seguenti opere pubbliche che sono in corso di realizzazione e non concluse:
1) lavori di urbanizzazione della località “Scalamandrè”;
2) lavori di sistemazione del percorso “Scittareju”;
3) lavori di ottimizzazione del depuratore consortile “Le Grazie”;
4) lavori di riqualifica della località “La Grazia” – PISL;
5) lavori di ristrutturazione del centro diurno per anziani di Fitili;
6) lavori di pulizia dei torrenti – APQ;
7) lavori di ristrutturazione degli immobili confiscati – CLS.
Con gli incassi straordinari si prevede di realizzare interventi di manutenzione, recupero e valorizzazione del territorio.
Le opere contemplate nell’elenco sono sempre le stesse degli anni precedenti. Da un lato la burocrazia sempre più complessa e stringente e dall’altro lato l’ufficio tecnico sotto organico, con una grande mole di pratiche e perciò lento, hanno notevolmente rallentato l’esecuzione dei suddetti lavori.
Tuttavia ci stiamo impegnando, nonostante ci siano anche poche risorse a disposizione, a perseguire le priorità che sono stabilite nel programma elettorale. Siamo fiduciosi nella riuscita dell’intento di portare avanti e concludere con successo il nostro percorso politico – amministrativo.
Il bilancio del Comune, gravato dalla considerevole somma di euro 125.471,29 accantonata a fondo crediti di dubbia esigibilità è, tuttavia, un bilancio che mantiene invariato il livello dei servizi rispetto agli anni precedenti ed anzi prosegue nel contenimento delle spese correnti.
Le entrate più significative sono:
– trasferimenti dello Stato 177.759,08 euro;
imposta di soggiorno 280.000,00 euro;
TASI 58.000,00;
addizionale IRPEF 76.000,00 euro;
IMU 383.000,00 euro; per tale imposta si registra un maggiore introito avendo il Consiglio Comunale con delibera n. 23 del 27 dicembre 2016 aderito al principio di “consumo di suolo zero”.
Entrate aventi carattere di eccezionalità sono state iscritte nel bilancio di previsione, mi riferisco in particolare a quelle relative al recupero dell’evasione fiscale, per un importo complessivo di 40.000,00 euro. Vi garantisco che non è poco, è una cifra considerevole, è un impegno di grande responsabilità e difficoltà.
Inoltre nello spirito di equità fiscale e sociale si continua il recupero delle tasse non pagate.
L e spese più rilevanti invece sono:
personale 465.028,00 euro;
mutui 158.548,82 euro;
servizio idrico integrato 232.650,00 euro;
energia elettrica – pubblica illuminazione 80.000,00 euro;
liti – avvocati Euro 55.000,00; l’affidamento in convenzione per la durata di tre anni di un incarico legale per la consulenza e la rappresentanza in giudizio di tutte le controversie civili ed amministrative, compresi il Consiglio di Stato e la Corte di Cassazione, consentirà di realizzare un congruo risparmio.
E’ un bilancio che non riporta solo numeri ma anche un preciso indirizzo politico che mira a rendere il paese più vivibile, sostenibile e accogliente. Sono previsti, pertanto, la realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria del territorio e del verde, di abbattimento delle barriere architettoniche, nonché interventi di arredo e decoro urbano. Inoltre al fine di meglio disciplinare la viabilità, di garantire un ordinato svolgimento delle manifestazioni e di consentire la chiusura serale al traffico veicolare del Corso è contemplata l’assunzione a tempo determinato (luglio/agosto) di n. 4 ausiliari del traffico part-time, ciò nel rispetto del vincolo di contenimento della spesa di personale ex art. 1, comma 557 della Legge 296/2006.
Metteremo in campo tutte le iniziative e le attività necessarie per favorire lo sviluppo del turismo, un settore in crescita, ma ancora al di sotto del potenziale del territorio e connotato da alta stagionalità.
Ci siamo prefissi l’obiettivo di incentivare un’agricoltura ed un comparto agroalimentare di eccellenza attraverso lo strumento finanziario del PSR e proprio a tal uopo abbiamo aderito al partenariato di comuni denominato “l’Altopiano del Poro a portata di…Mare”.
La ragione principale è di natura sociale ed economica, ovvero la creazione di nuova occupazione.
Il turismo va anche integrato con il settore agroalimentare, proponendo per esempio itinerari che si sviluppino dentro le aree interne ed è pure per questo che abbiamo inserito nel Piano Strutturale Comunale il recupero degli antichi sentieri.
Abbiamo altresì aderito al partenariato promosso dal Flag (Fisheries local actions group) dello Stretto che opera principalmente per migliorare l’implementazione delle politiche a favore delle aree costiere e della pesca. Si punta a migliorare e sfruttare il patrimonio ambientale e culturale ed anche alla creazione di nuovi posti di lavoro per mezzo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e della Pesca (FEAMP) 2014-2020.
Non mancheranno eventi, manifestazioni e spettacoli che intratterranno e allieteranno grandi e piccini.
E’ contemplato un piccolo ma doveroso contributo di complessive 13.000,00 euro per la Parrocchia, la Proloco, e altre Associazioni riconosciute come segno tangibile di una proficua collaborazione e, soprattutto, come riconoscenza per l’impegno, la dedizione, il tempo e l’energia profusi nello svolgere le attività di utilità sociale e di promozione e di valorizzazione del territorio.
Avremmo voluto fare di più ma ciò che abbiamo fatto è stato dare credibilità ai numeri.
Ho cercato di illustrare in sintesi con questa relazione considerazioni di carattere generale e informazioni sullo sviluppo delle varie attività svolte dall’amministrazione comunale.
Desidero ringraziare il dirigente dell’ufficio Finanziario Rag. Francesco Crigna per la tenacia, la professionalità nel suo lavoro che va oltre il normale impegno quotidiano. Inoltre, mi corre l’obbligo di ringraziare anche il Revisore dei Conti Dott. Andrea Nicoletti per l’attenzione posta nell’espletamento della sua delicata funzione di controllo, i dirigenti e i funzionari per la collaborazione e l’elaborazione dei dati contabili necessari per la predisposizione del bilancio.
In conclusione, per quanto esposto e soprattutto sulla base dei documenti di bilancio predisposti, si può sostenere che sussistono tutte le condizioni previste dalla legge per sottoporre la delibera di bilancio di previsione 2017 e gli atti contabili di cui è corredato all’approvazione del Consiglio Comunale, secondo le risultanze finali che attestano un pareggio fra entrate e uscite di 8.679.030,96 euro.
L’obiettivo programmatico in materia di Patto di Stabilità interno per il 2017 fissato dalla vigente normativa risulta rispettato.
Auspico un dibattito utile all’interesse collettivo ed al bene comune, in virtù dei quali abbiamo il dovere di amministrare con oculatezza, serietà ed onestà.

Il Sindaco di Parghelia
Maria Luisa Brosio

Condividi l'articolo