Il giorno di Sant’Anna

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

Il giorno di Sant’Anna.

A Tropea, nella Chiesa del Gesù,  questa sera 25 luglio finisce la Novena di preghiere in onore di S. Anna, madre della Beata Vergine Maria e domani 26 si celebra il suo giorno con celebrazione di tre sante Messe: alle 8,00 – alle 9,00 e alle 19,00 e la benedizione dei nonni e delle persone anziane, Il tutto si concluderà a sera con l’offerta dell’incenso e delle candele alla Santa, il cui nome – tra l’altro – contrassegna il Palazzo della città di Tropea, che si chiama appunto “Palazzo Sant’Anna”.


Anna e Gioacchino sono i genitori della Vergine Maria.
Gioacchino è un pastore e abita a Gerusalemme, anziano sacerdote è sposato con Anna. I due non avevano figli ed erano una coppia avanti con gli anni. Un giorno mentre Gioacchino è al lavoro nei campi, gli appare un angelo, per annunciargli la nascita di un figlio ed anche Anna ha la stessa visione. Chiamano la loro bambina Maria, che vuol dire «amata da Dio». Gioacchino porta di nuovo al tempio i suoi doni: insieme con la bimba dieci agnelli, dodici vitelli e cento capretti senza macchia. Più tardi Maria è condotta al tempio per essere educata secondo la legge di Mosè. Sant’Anna è invocata come protettrice delle donne incinte, che a lei si rivolgono per ottenere da Dio tre grandi favori: un parto felice, un figlio sano e latte sufficiente per poterlo allevare. (da Avvenire).
Un particolare (quasi inedito): una tradizione dice che i genitori di S. Anna furono Stolano ed Emerenziana, particolare che si riscontra anche nella devozione alla Madonna del Carmine in Tropea, in un canto in cui viene ricordata Emerenziana come madre di S. Anna.

Le preghiere e il canto della Novena

1. Ti salutiamo, o gloriosa S. Anna, degna sposa del fedele San Gioacchino.
L’eterno Padre ti scelse quale madre della sua figlia; il Figlio di Dio ti ama, perché gli hai dato una madre tutta pura e tutta santa; lo Spirito Santo ti onora, perché gli hai preparato una sposa la più degna e la più perfetta.
– Gloria…

O Sant’Anna benedetta,
di Maria madre eletta,
deh ci ottieni dal Signore,
le sue grazie e i suoi favor. (2 v.)

La melodia della strofetta che si canta a Tropea (VV).
Spartito della melodia  che si canta a Tropea (VV). –  Audio Mp3

2. Ti salutiamo, o gloriosa S. Anna, Madre di Maria, Vergine Immacolata.
Gli Angeli ti lodano e i Santi ti onorano come l’albero sacrato che ha prodotto il bel fiore che rallegra il Paradiso e il degno frutto che sostiene il pellegrinaggio dei miseri sulla terra.
La tua felicità sopravanza quella di tutte le altre madri, che ti invocano fiduciose nel duro cammino della loro vita.
– Gloria…

3. Ti salutiamo, o gloriosa S. Anna, donna d’invincibile fortezza, aiuto dei mortali.
La Chiesa ti celebra Madre della Vergine Maria, che ha trionfato del nemico infernale; ti invocano i giusti ed i peccatori quale loro potente avvocata presso Dio.
– Gloria…

4. Ti salutiamo, o gloriosa S. Anna, consolatrice degli afflitti.
La vedova trova in te il suo sostegno, l’orfano la madre, il prigioniero la libertà, l’infermo la salute, il moribondo la sua speranza. Da te, specchio di virtù, i cristiani hanno aiuto nel compimento dei loro doveri.
– Gloria…

5. Ti salutiamo, o gloriosa S. Anna, salute di tutti quelli che implorano il tuo soccorso.
La tua intercessione può tutto sul cuore di Gesù; l’Immacolata tua Figlia Maria sostiene le tue preghiere innanzi al trono del Dio tre volte Santo.
– Gloria…

Invocazioni

Sant’Anna, figlia dei Patriarchi e sposa di Gioacchino prega per noi
Sant’Anna, pianta feconda e madre di Maria “
Sant’Anna, stirpe di Davide e radice di Gesù “
Sant’Anna, protettrice delle donne “in dolce attesa” “
Sant’Anna, protettrice delle partorienti “
Sant’Anna, protettrice dei nonni e degli anziani “

Supplica

Con il cuore pieno di amore e di filiale venerazione, ci inchiniamo davanti a te, o gloriosa S. Anna. Tu hai avuto da Dio il singolare privilegio e la grazia di dare la vita alla tesoriera di tutte le grazie, alla benedetta fra le donne, alla Madre del Verbo Incarnato, la Santissima Vergine Maria.
Per questo grande dono e privilegio ricevuto da Dio, degnati, o benevole S. Anna, di accoglierci nel numero dei tuoi veri devoti, quali vogliamo essere per tutta la nostra vita.
Assistici col tuo efficace patrocinio, e impetraci da Dio di imitare quelle virtù di cui fosti largamente adorna.
Ottienici conoscenza e dolore dei nostri peccati, amore vivissimo a Gesù ed a Maria, ed una pratica fedele e costante dei doveri del nostro stato.
O nostra gloriosa Protettrice, salvaci da ogni pericolo in vita e assistici nell’ora della morte; affinché giungiamo in Paradiso a lodare con te, Madre di Maria e Nonna di Gesù, il Verbo di Dio fattosi uomo nel seno della purissima tua Figlia, la Vergine Maria. – Amen.

La bellissima statua in legno della Santa che si conserva nella cappella a lei dedicata, databile a metà Ottocento.
La bellissima statua in legno della Santa che si conserva nella cappella a lei dedicata, databile a metà Ottocento.

 

Condividi l'articolo