Il manifesto di Passione Tropea

Il giorno dopo quello di Gaetano Vallone

Gli scriventi: «Immutato l’impegno»

Il manifesto di Passione Tropea

Riportiano il contenuto di un manifesto che è stato affisso stamattina per le vie della città. Tale manifesto è stato scritto dagli Amministratori di Tropea eletti nella lista “Passione Tropea”.

In un Paese civile e democratico ricorrere all’Autorità Giudiziaria per affermare le proprie ragioni è un diritto insopprimibile.
Al contrario, non è proprio di un Paese civile e democratico ritenersi legittimati a sostituire la Magistratura, valutando da sé prove testimoniali non meglio specificate, declamando gravi irregolarità nelle operazioni di scrutinio, anticipando il giudizio dei Giudici fino a proclamare con certezza il ribaltarnento del risultato elettorale e la delegittimazione del Consiglio Comunale.

A tali inammissibili e ingiustificabili comportamenti l’Amministrazione Comunale darà risposta in tutte le competenti sedi giudiziarie, per tutelare l’onorabilità propria e soprattutto la reputazione dei cittadini (pubblici ufficiali ed elettori) ingiustamente accusati.
Nel frattempo, attendendo con estrema serenità la decisione del Tribunale Amministrativo, l’Amministrazione Comunale si asterrà dall’alimentare questo deplorevole clima di odio e di terrorismo psicologico creato e fomentato da chi, totalmente incurante dell’interesse della collettività, dimostra l’assoluto disprezzo delle regole democratiche e della dignità altrui.
Fedeli all’impegno preso con la cittadinanza, il sindaco e i consiglieri comunali garantiscono infine il loro immutato impegno nel portare avanti gli importanti progetti già avviati per il rilancio della città di Tropea.
Con sempre maggiore passione!

Condividi l'articolo