Il segreto della vera santità

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio
090a-calzolaio

Il segreto della vera santità.

“Siate misericordiosi, come il Padre vostro che è nei cieli”. (Lc. 6, 36) – Questo versetto del Vangelo è stato preso come logo del Giubileo della Misericordia. Un logo che non può e non deve rimanere una bella frase ad effetto e, oggi, alla moda. E’ il programma di uno stile di vita che ci rassomiglia al Padre celeste. E’ il segreto della santità, come insegna la bella storia che ha come protagonisti un santo “riconosciuto” e un calzolaio “più santo” di lui.

♦ Il grande S. Antonio del deserto, per ispirazione divina, viene a sapere che nella ricca città d’Alessandria d’Egitto, tra tanti peccatori, vive un umile calzolaio più santo di lui.
Desideroso di perfezionarsi sempre di più nella vita cristiana, lo va a trovare, per sapere da lui qual è il segreto della sua maggiore santità.
Gli domanda:
– Cosa fai per essere così grande nella via di Dio?
Gli risponde:
– Io sono un niente nella via di Dio: faccio solo scarpe.
– Cosa fai ancora? Come passi le tue giornate?
– Le divido in tre parti: faccio otto ore di lavoro, otto di preghiera, otto di sonno.
S. Antonio, dopo aver pensato dentro di sé che le sue giornate erano ancora più piene d’opere buone, insiste:
– Ma qual’è il segreto della tua santità? Forse la tua povertà?
Risponde l’umile calzolaio:
– Anche qui faccio semplicemente tre parti dei soldi che guadagno: una parte per i poveri, una per la chiesa, una per me.
E S. Antonio, che aveva donato tutto ai poveri per seguire più perfettamente Cristo, continua le sue domande:
– Cosa fai ancora per Dio?… Come fai a vivere intimamente con Dio in questa città di peccato?
Risponde ancora con semplicità il calzolaio:
– Confesso di star male in questa città; spesso la notte non dormo vedendo intorno a me tanti peccatori e piango. Proprio allora però prego: ” Signore, ascoltami: questi peccatori sono miei fratelli! Non condannarli, condanna me al loro posto! Manda me all’inferno, ma salva i miei fratelli!”.
Capì allora S. Antonio il segreto della vera santità, quella che ci fa simili al Padre del cielo, che fa sorgere il sole sui giusti e sugli ingiusti, fa piovere indistintamente sui buoni e sui cattivi e manda nel mondo Suo Figlio a salvare i peccatori: il segreto è la MISERICORDIA.

"Siate misericordiosi, come il Padre vostro che è nei cieli". - uno stile di vita che ci rassomigli al Padre celeste. E' il segreto della santità.
“Siate misericordiosi, come il Padre vostro che è nei cieli”. – Uno stile di vita che ci rassomiglia al Padre celeste. E’ il segreto della santità.
Condividi l'articolo