Un simbolo che torna a far bella mostra di sé

Pubblicata l’immagine del santuario sul nuovo elenco telefonico.

Finalmente il simbolo di Tropea: “il Santuario della Madonna dell’Isola” è sulla copertina dell’elenco telefonico 2012/2013.

La copertina di Pagine Bianche 2012

La Chiesa, ammirata dai turisti di tutto il mondo, è rimasta inagibile per alcuni anni sino a quando non è stata restaurata per decisione della Sovraintendenza delle Belle Arti e con la Direzione dell’Abbazia di Montecassino dalla quale dipende. Rimane da sistemare la rupe sulla quale è stata costruita la Chiesa.
Lo scoglio di arenaria tende a sgretolarsi a causa dei venti e della salsedine.
Una cintura di scogli sommersi attorno alla grotta posteriore non ha migliorato la situazione.
La realtà è che la Chiesa è chiusa e non si può visitare ed occorre attendere ancora, non sappiamo sino a quando.
Per tanti anni è stata sospesa la processione sulle barche il giorno di ferragosto; solo dallo scorso anno è stata ripristinata, richiamando una moltitudine di turisti. La foto che vediamo è di Massimo Collini, vincitore del concorso indetto dalle “Pagine Bianche”.
Le Statue della Sacra Famiglia si trovano nella Chiesa del Rosario in via Libertà. Si resta ora in attesa che turisti e cittadini possano tornare a visitare il santuario e godere del panorama stupendo che si può godere dal piazzale antistante.

Il fatto che il simbolo di Tropea sia tornata ad essere anche simbolo delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia sulle Pagine Bianche fa tornare in mente i tempi quando la città e con essa l’Isola rappresentavano il simbolo turistico dell’intera regione. Raggiungere di nuovo quel traguardo si tradurrebbe in un grande guadagno anche per le nostre strutture turistiche, che beneficerebbero di un ritorno d’immagine non indifferente.

Condividi l'articolo