Più vicine cultura e politica

Tropea Film Festival

Entusiasmo alla Conferenza Stampa di presentazione

Lo straordinario Yachting Club, inaugurato appositamente per la Conferenza Stampa di presentazione del Tropea Film Festival 2009 lo scorso 26 giugno, inondato da un magico sole che pigramente si avviava al tramonto, ha ospitato un attento numero di presenti tra giornalisti, ospiti e gente comune che hanno accolto con evidente piacere le parole e le promesse dei tanti relatori.
Dopo un breve saluto introduttivo da parte di Antonio La Torre, Presidente del Porto di Tropea al cui interno si erge il Teatro che oramai da tre anni ospita la manifestazione, ha preso la parola, Bruno Cimino, Presidente del Tropea Film Festival nonché “anima” infaticabile ed inesauribile dell’evento.
Con un interessante intervento ha esposto le difficoltà che la manifestazione incontra a causa della difficile congiuntura economica che vive la regione ed il Paese tutto, ma ha anche presentato le novità di questa III edizione ed il gran numero di film iscritti che hanno portato alla selezione dei 36 film finalisti (6 lungometraggi e 31 corti). Inoltre, ribadendo la ben nota indipendenza di giudizio della Giuria che anche quest’anno decreterà i vincitori degli otto premi alla Migliore Regia Lungometraggio, Migliore Regia Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Lungometraggio, Migliore Attore Protagonista Cortometraggio, Migliore Attrice Protagonista Cortometraggio, Migliore Colonna Sonora Originale, Migliore Sceneggiatura Lungometraggio, ha rivelato che il Presidente della Giuria sarà Carlo Freccero, direttore di Rai 4 ed il Garante, come per la scorsa edizione, Pino Mazzitelli, figura di grande spessore culturale e fedele sostenitore del festival.
L’Assessore alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali della Provincia di Vibo Valentia, Anna Salvia, ha sottolineato la necessità di una politica comprensoriale che comprenda, quindi, Tropea ed i territori limitrofi. Ciò deve avvenire anche grazie a manifestazioni quali il Tropea Film Festival di cui ha apprezzato il livello avendovi già preso parte nell’edizione precedente.
Sicuramente molto atteso e di grandi speranze si è rivelato l’intervento del Commissario Straordinario della città di Tropea Giovanni Cirillo il quale, manifestando il suo orgoglio di uomo del Sud che conosce molto bene le difficoltà del territorio, ha esternato la sua ammirazione per eventi quali il festival impegnandosi a sostenerlo così come aveva già fatto l’amministrazione uscente guidata da Antonio Euticchio.
Ugualmente entusiasta si è dimostrato il neo sindaco di Drapia, Alessandro Porcelli, che ha auspicato un Dopofestival come quello che si tiene a Rombiolo.
Hanno concluso la Conferenza Stampa il giornalista de “Il Quotidiano della Calabria” Eduardo Meligrana che da esperto conoscitore della situazione politica locale ha valutato il Festival in termini di arricchimento del territorio ed il produttore cinematografico calabrese Pasquale Arnone che nel suo lavoro in favore del cinema e della cultura cinematografica mette sempre al primo posto la sua regione, “location” straordinaria e set naturale per qualsiasi ripresa e lavoro.
La conferenza stampa si è conclusa con un brindisi augurale al Tropea Film Festival, alle neo elette amministrazioni comunali e ad una nuova, auspicata visione della politica che meglio si coniughi alla cultura ed alla valorizzazione di luoghi da visitare non solo per la bellezza paesaggistica.

Condividi l'articolo