Il valore della sincerità

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

032a-washi

Il valore della sincerità.

Bambini e ragazzi amano dire bugie, soprattutto quando c’è da nascondere qualche marachella o qualche danno. I genitori li conoscono e sanno come aiutarli a confessare il loro errore. Ma a volte i ragazzi riescono a sorprendere, da sempre. E oggi gli adulti dovrebbero mantenere un atteggiamento che aiuti i bambini (in famiglia, a scuola) ad essere leali. Non è una speranza perduta, neppure oggi, perché amare un bambino significa sperare in lui sempre! (G. Marcel). Ecco un episodio del piccolo George Washington, futuro padre della Patria americana.

♦ 

George Washington era ancora ragazzo, quando, con la irresponsabilità dei piccoli, provò la sua nuova scure sugli alberi del giardino di casa.
Si accanì soprattutto contro un bel ciliegio, tanto caro a suo padre.
Questi, quando vide il disastro, radunò i figli e, dominando la sua ira, chiese:
– Voglio assolutamente sapere chi di voi ha compiuto questo. Non può restare impunito!
Allora si fece avanti George e confessò:
– Papà, sono io il colpevole. Puniscimi, me lo merito!
Ma il padre allora cambiò tono e osservò:
– Sei stato sincero, perciò ti perdono. Un ragazzo che sa dire la verità, vale molto più di un albero di ciliegio, anche se mi era molto caro.
(fonte: Esempi catechistici).

032b-was
Un ragazzo che sa dire la verità, vale molto più di un albero di ciliegio, anche se mi era molto caro. – Questa storia del piccolo George Washington si trova su tutti i libri di istruzione primaria in America. – Ma… anche gli adulti hanno di che imparare!
Condividi l'articolo