Inaspriti i controlli all’evasione tributaria al comune di Parghelia

Otto punti inseriti all’ordine del giorno

Convocato dal Sindaco, in seduta ordinaria pubblica il civico consesso

Il Sindaco di Parghelia     Avv. Maria Brosio con Il neo Consigliere Ing. Molina Bruno
Il Sindaco di Parghelia Avv. Maria Brosio con Il neo Consigliere Ing. Molina Bruno

Si è svolto nella mattinata di ieri, su convocazione del Sindaco, in seduta ordinaria pubblica il civico consesso del Comune di Parghelia nel corso del quale sono stati approvati gli otto punti inseriti all’ordine del giorno e precisamente:
1. Approvazione verbali seduta precedente
2. Surroga Consigliere Comunale Staropoli Luca
3. Approvazione Piano Alienazione immobili
4. Esame ed approvazione Bilancio 2014, relazione previsionale e pluriennale 2014/2016
5. Riconoscimento debito fuori bilancio
6. Riequilibrio Bilancio esercizio 2014
7. Ricognizione società partecipate
8. Art. 56 bis Legge 98/2013 – Trasferimento di beni demaniali a titolo non oneroso
Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente il Consiglio Comunale ha deliberato di provvedere alla surroga del consigliere Staropoli Luca, dimessosi in data 8 settembre 2014 per motivi personali e lavorativi, con il consigliere Molina Bruno il primo dei non eletti della lista “Parghelia prima di tutto” alla quale appartiene il consigliere dimissionario.
Il neo Consigliere Ing. Molina Bruno, presente in aula, è stato invitato a sedere al tavolo consiliare. Il Sindaco gli ha rivolto un augurio di buon lavoro ed in bocca al lupo, lo ha definito persona di alto profilo professionale e morale che sicuramente darà un qualificato e prezioso contributo all’Amministrazione.
Successivamente il punto all’odg più rilevante è stato l’esame e l’approvazione del Bilancio.
Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio annuale di previsione per l’esercizio 2014 in ritardo a causa dell’incertezza sull’ammontare del contributo statale per l’anno 2014 ai Comuni (c.d. Fondo di Solidarietà) e, di conseguenza, per le proroghe concesse dal Governo.
Il Sindaco ha riferito che nonostante ciò l’Amministrazione si è prodigata per mantenere i servizi essenziali (manutenzione rete idrica – fognaria – depurativa, mensa, trasporti, libri, ecc.) operando in esercizio provvisorio e assicurando il pareggio di Bilancio. Ovviamente, ha aggiunto, il raggiungimento degli obiettivi risente negativamente dei lunghi tempi di attuazione della programmazione.
Passando all’esame dei principali dati contabili in riferimento al quadro delle entrate Brosio ha ritenuto opportuno mettere in evidenza che i trasferimenti erariali sono variati in diminuzione da euro 427.222,08 riferite all’anno 2010 a euro 199.717,23 riferite all’anno 2014. Ciò ha detto ha determinato conseguenze fortemente penalizzanti, abbiamo dovuto applicare la TASI e aumentare le aliquote dell’addizionale comunale all’IRPEF, abbiamo lasciato invariate le aliquote IMU mentre la TARI risulta essere meno onerosa per alcune utenze.
E’ previsto il potenziamento delle azioni di accertamento, il rafforzamento della lotta all’evasione tributaria relativamente all’ICI per un totale di circa 140.000 euro attraverso l’emissione di ruoli coattivi e la riscossione tramite Equitalia.
Nella spesa corrente:
sono stati operati minimi tagli derivanti dalla Spending Review per l’acquisto di beni e servizi e per le spese di funzionamento degli uffici;
è stato previsto il piano di ammortamento dei mutui la cui rata complessiva si aggira intorno a 179.141,00 euro (interessi + capitale);
è stata diminuita la spesa del personale nel rispetto dei vincoli posti dalla legge da 487.013 euro del triennio precedente a 485.509 euro di quest’anno.
In conseguenza di ciò e della mancanza di pensionamenti anticipati il Comune si trova nell’impossibilità di assicurare una necessaria maggiore copertura di ore nell’area tecnica.
Rilevante incidenza sul bilancio hanno le spese per liti che ammontano a 59.000 euro.
Inoltre pesa anche la spesa del riconoscimento del debito fuori bilancio di euro 9.235,38.
Sono state svolte e promosse attività e iniziative culturali, artistiche e ricreative con un costo minimo, quasi a costo zero.
A tale proposito il sindaco ha ringraziato Anna Sambiase che nonostante i suoi impegni di neo mamma ha contribuito con costanza e passione a rafforzare l’immagine del territorio, incrementandone la visibilità.
Sono altresì previste iniziative di solidarietà sociale a favore degli anziani.
Per quanto riguarda le opere pubbliche oltre agli interventi inclusi nel piano dove sono elencati opere di urbanizzazione – progetti PISL per un importo di 1.000.000,00 di euro e lavori di mitigazione e riduzione del rischio di frane in località Michelino per un importo di 200.000,00 euro, si attueranno lavori già previsti di rilevante importanza e interesse per la nostra comunità:
-riqualificazione dell’area Pigna per mezzo di monetizzazione di circa 32.000,00 euro;
-riqualificazione dell’area Scalamandrè per mezzo di residui di mutui per lavori già chiusi di circa 10.000,00 euro;
-riqualificazione dello Scittareo per mezzo di mutuo già contratto con la Cassa Depositi e Prestiti (ex strada Cannamele) di circa 139.000,00 euro;
-ristrutturazione del Centro Diurno di Fitili per mezzo di cofinanziamento della regione di 62.500,00 euro con quota di 12.000 euro a carico del Comune con oneri di urbanizzazione;
-microzonizzazione sismica per mezzo di cofinanziamento della regione di 14.000,00 euro con quota di 3.500,00 euro a carico del Comune con oneri di urbanizzazione.
A questo riguardo il sindaco ha ringraziato Romina Loiacono che con tenacia, forza e volontà rincorre finanziamenti per la realizzazione di opere pubbliche e di urbanizzazione, si confronta con gli enti preposti a esprimere i necessari pareri tecnici sugli interventi e sprona i progettisti a dare del loro meglio.
Relativamente alla tutela dell’incolumità pubblica sono stati previsti 8.000,00 euro per il taglio dei pini pericolosi.
In conclusione il Sindaco ha rilevato che nella predisposizione di questo Bilancio si è cercato di utilizzare al meglio le risorse disponibili con obiettivi realizzabili che sono il mantenimento dei servizi erogati ai cittadini sia in termini di qualità che di quantità e la valorizzazione e la cura del territorio e del patrimonio. Nella predisposizione degli atti di Bilancio si è agito con la massima prudenza per giungere alla redazione di un documento contabile serio e trasparente. In questo momento di grave crisi sociale ed economica e di riduzione delle risorse disponibili non si poteva fare di più.
Infine ha ringraziato il revisore dei conti dott. Lino Landro, i dipendenti che hanno collaborato alla predisposizione del Bilancio ed in particolare il responsabile del servizio finanziario rag. Francesco Crigna che ha lavorato con impegno e dedizione per arrivare alla stesura di questo importante strumento programmatorio districandosi con competenza nel groviglio legislativo che disciplina la materia.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.