Infiorata a Santa Domenica di Ricadi

Svolta tra tanti fedeli la nona edizione

l’amorevole messaggio che ha contraddistinto l’infiorata di Santa Domenica di Ricadi

L'infiorata del Corpus Domini di Santa Domenica - foto Stroe
L’infiorata del Corpus Domini di Santa Domenica – foto Stroe

Condividere l’essenza del Corpus Domini e custodirla nel proprio cuore; è stato questo l’amorevole messaggio che ha contraddistinto l’infiorata di Santa Domenica di Ricadi. Svolta fin dalle prime ore dell’alba del sette giugno scorso, l’iniziativa ha registrato l’affluenza di numerosi fedeli di varie età, tutti uniti dalla voglia di stare insieme e dal reale bisogno di omaggiare il Santissimo. Con amore e infinita creatività, i vari gruppi di fedeli hanno decorato circa quindici disegni nelle varie zone della storica via Sant’Anna. A impreziosire la manifestazione è stata anche la presenza dei tradizionali altari del Corpus Domini e di alcuni balconi addobbati con le coperte ricamate. Due altari, inoltre, sono stati allestiti nella parte moderna del paese, in via Monumento. Le operazioni di decoro dei disegni si sono concluse intorno alle ore 13:00 in un clima di pace e assoluta armonia. Nonostante le condizioni meteo poco favorevoli, l’infiorata è stata visitata da moltissimi cittadini della zona e dei paesi limitrofi. Ogni disegno è nato come un inequivocabile atto di fede nei confronti del Signore e della solennità del Corpus Domini. Tale esigenza è stata assecondata in maniera efficace soprattutto dal Gruppo di Preghiera “Casa del Padre” di Santa Domenica di Ricadi e dal suo rappresentante Anna Dell’Ascenzione. Quest’ultima, insieme ai due collaboratori Rita Cosima Maurici e Gennaro Petracca (detto Gino), ringrazia con sincero affetto i ragazzi che hanno preparato ciascun disegno non solo in maniera sinergica e con vivo interesse, ma interiorizzando specialmente l’importanza che assume il passaggio del Signore per le vie del paese. «Un meritato ringraziamento – dichiara il rappresentante Anna Dell’Ascenzione – va anche a tutti i bambini, i giovani e gli adulti, che durante la giornata del sette giugno hanno offerto la loro disponibilità per la creazione e la buona riuscita di questo evento straordinario». Con grande amarezza e per via di un brutto temporale, il Gruppo di Preghiera “Casa del Padre” di Santa Domenica di Ricadi, insieme al sacerdote Don Carmelo Furchì, non ha avuto la possibilità di portare in processione il Santissimo. Tuttavia, si è svolta con immensa gioia e alla presenza di molti fedeli, la Santa Messa presso la Chiesa Parrocchiale. A seguito della Santa Messa si è poi tenuto un momento di forte preghiera di lode che è culminato con la preziosa benedizione del Santissimo. In conclusione, Anna dell’Ascenzione e tutti i promotori dell’infiorata 2015, invitano ogni fedele della comunità a partecipare al successivo e significativo traguardo della decima edizione dell’infiorata. Un appello, il seguente, che i promotori affidano in particolar modo ai fedeli ancora non presenti alle varie edizioni della manifestazione e che richiama magnificamente il passo del vangelo (Matteo 11,25-30 – “Venite a me voi tutti”).

 

 

Condividi l'articolo