Intervista a Gaetano Vallone

“Progetti per il futuro di una vera città turistica”

Sindaco di Tropea

Gaetano Vallone - foto Libertino

E’ sufficiente un rapido sguardo alla capitale delle vacanze per accorgersi che l’immagine è cambiata totalmente. La strada è però ancora lunga prima di giudicare nell’insieme l’operato della “Lista Uniti per Tropea”.
Tropea – Di lui, del sindaco rieletto dalla stragrande maggioranza dei tropeani a primo cittadino, è stato scritto tutto, almeno sino ad oggi. E il futuro della città non dovrebbe essere una incognita se tutti i lavori pubblicizzati, non solo su questo giornale, saranno realizzati. Proprio sui progetti in atto e su alcuni lavori in cantiere, ma anche per fare chiarezza su alcune situazioni in sospeso abbiamo voluto intervistare il sindaco Vallone.
Signor sindaco, risultano essere stati stanziati 2.200.000.000 per la ristrutturazione della sede comunale di Palazzo S. Anna e 400.000.000 per un Centro Congressi, a quando i lavori?
Il Centro Congressi ci era stato promesso dall’assessore ai lavori pubblici della regione Calabria in seguito alle istanze di finanziamento per un progetto da loro avviato che avrebbe finanziato l’opera. La regione Calabria avrebbe garantito il 50% della spesa ed il rimanente 50% doveva essere garantito da fondi di bilancio comunale e non da mutui della Cassa Depositi e Prestiti, ma la regione Calabria pretendeva quote di bilancio che il nostro Comune aveva già destinate per altre opere ritenute prioritarie. Per cui, almeno per il momento, il progetto è stato abbandonato. Per quanto riguarda il Palazzo Comunale (S. Anna) era stato dato l’incarico all’ing. Stinà da parte del commissario dott. Manfrida; dopo varie peripezie poiché era nato un conflitto di competenze tra l’assessorato e il ministero, si è riusciti a formare la Commissione che ha già esaminato il progetto di massima e ha dato indicazioni all’ing. Stinà di farsi affiancare da un architetto per curare la parte architettonica. L’ingegnere ci ha assicurato che entro il mese di maggio il progetto esecutivo sarà ultimato, completo della parte architettonica; subito dopo la Commissione si riunirà per approvare tale progetto, e quindi non ci sarà nessun problema per cominciare la gara d’appalto.
In quali uffici dorme il Piano Regolatore?
La Commissione urbanistica ha dato esito favorevole al Piano Regolatore che adesso è sotto esame della Giunta Regionale. Mi auguro che in questo mese, sempre che la Giunta Regionale non cada, si dovrebbe deliberare con il parere favorevole della Commissione Urbanistica. Insomma, dovremmo essere giunti alla fase finale.
Le case comunali di viale Don Mottola dovevano essere assegnate due anni fa, ma rimangono nel dimenticatoio, come mai?
Io mi sono molto interessato per quanto riguarda quelle di viale Don Mottola. C’era stato in precedenza un contenzioso con la ditta che aveva eseguito quei lavori. Il contenzioso finalmente è stato risolto e adesso devono riappaltare i lavori, mentre sono già in costruzione gli altri 24 alloggi in contrada S. Venere.
Siamo convinti che su questi argomenti ritorneremo a scrivere. Ma vorremmo poter iniziare il prossimo articolo dicendo che: “Nell’ambito dei progetti per il futuro di una vera città turistica … a Tropea sono terminati i lavori del …..”

Condividi l'articolo