Irene Grandi conquista il pubblico

Stupenda serata quella di martedì quattordici a Tropea. Sotto l’incantevole scoglio di Santa Maria dell’Isola e l’alta rocca della cittadina tirrenica, aspettando il ferragosto, si è infatti tenuto il primo dei due appuntamenti gratuiti offerti dal tour arancio 2007, che ha portato nella “Capitale delle vacanze” Irene Grandi. Un pubblico allegro, fresco, arrivato da ogni parte. Non solo fan della cantante toscana, ma soprattutto gente con tanta voglia di divertirsi ha riempito l’area adibita per il concerto. E poi, ascoltando le tante hits della Grandi, tutte confluite nella sua recente antologia, ognuno ha provato a canticchiare – a modo suo – alcune tra le più belle canzoni degli ultimi anni: “Bruci la città”, “Prima di partire per un lungo viaggio”, “Estate”, solo per citarne alcune.
L’unica nota stonata non è arrivata dal palco, ma a causa di una piccola platea, protetta da fitte transenne, che è stata allestita sotto il palco e che ovviamente non era destinata a tutti, ma in cui hanno preso comunque posto molti esponenti dell’amministrazione comunale assieme ai loro parenti. Tra il pubblico di matrice locale, si sono levati quindi dunque un nuvolo di commenti, dato il fatto che una cosa simile, in occasione di un concerto pubblico, non era mai stata concepita dalle passate amministrazioni, perciò nessuno si aspettava che l’avrebbe potuto fare per primo un sindaco fortemente voluto dall’area più a sinistra dell’elettorato. Alcuni si sono quindi sentiti traditi e non hanno digerito questa divisione tra vip e gente comune.
Ma tornando alla musica, tutto è stato magico e la stessa Irene Grandi è rimasta incantata della cornice in cui si è potuta esibire, e dopo aver indicato ai suoi operatori e tecnici una lucina lontana, proveniente da un antico palazzo sulla rocca, ha chiesto loro di «scattare una foto, perché sembra quasi una finestrella aperta in un angolo di cielo».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.