La bellezza di essere se stesso

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

La bellezza di essere se stesso.

Quante persone desiderano essere gentili, educate, giuste, amabili… e invece si vedono costrette ad essere diverse. Infatti c’è sempre una persona antipatica, una persona cattiva, una situazione contraria, una malattia, un lutto… che viene a togliere la voglia e la gioia di essere come si vorrebbe.  – Eppure si può resistere. Gesù diceva si suoi discepoli: “Non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna” (Matteo 10, 28).
– E’ vero, nel mondo di oggi diventa sempre più difficile essere se stessi… Ma non bisogna mollare; non bisogna privare il mondo del bene che siamo capaci di fare. Essere se stessi è il dono più grande che possiamo fare al mondo. E poi, a pensarci bene: siamo troppo grandi per restare succubi delle preoccupazioni, troppo nobili per concederci alla rabbia, troppo forti per avere sempre paura, e troppo felici per lasciare che i problemi turbino la nostra mente.

Il giornalaio maleducato
♦ Un giorno un signore uscì di casa presto e andò al lavoro insieme ad un collega. Passando da un’edicola, si fermò e salutò gentilmente il giornalaio.
Questo, senza nemmeno rispondere, piegò il giornale e lo mise davanti a lui con noncuranza.
Quel signore prese il giornale, lo pagò e ringraziò con un sorriso, augurandogli un buon fine settimana.
♦ Continuando il cammino, il collega commentò: “Scortese quell’uomo, eh? Ti tratta sempre così?”
– “Ogni giorno mi tratta così”, rispose l’uomo.
– “E tu sei sempre stato educato e amichevole con lui, come oggi? “chiese l’amico.
Il compagno rispose: “Sì. Io non voglio che sia lui a decidere come io debbo comportarmi“.

  Infatti, se qualcuno è scortese con noi e lo trattiamo allo stesso modo, noi lo prendiamo a nostro maestro. Proprio come questa persona che non merita di essere nostra guida di condotta, perché è maleducata. Se trattiamo una persona nel modo in cui ci tratta, la prendiamo come nostro insegnante di vita e di comportamento.

♥ Il nostro amore a Dio e al prossimo vanno insieme. Chiunque ama Dio, ama anche gli altri, e viceversa. Possiamo chiedere alla Madonna di aiutarci ad essere sempre grati ed educati. Lei ha ringraziato Dio con un inno troppo bello, il Magnificat.

(Fonte: Historinhas do Padre Queiroz, redentorista brasiliano).

Prometti a te stesso

  • Prometti a te stesso di essere così forte che nulla possa disturbare la tua pace mentale.
  • Prometti a te stesso di parlare di salute, felicità e prosperità a ogni persona che incontrerai.
  • Prometti a te stesso che farai sentire tutti i tuoi amici persone speciali.
  • Prometti a te stesso di guardare sempre il lato positivo delle cose, così da rendere l’ottimismo realtà.
  • Prometti a te stesso di pensare solo al meglio, di lavorare solo al meglio, e di aspettarti solo il meglio.
  • Prometti a te stesso di essere altrettanto entusiasta del successo degli altri come lo sarai dei tuoi successi.
  • Prometti a te stesso di dimenticare gli errori del passato e di concentrarti solo sui successi futuri.
  • Prometti a te stesso di indossare il tuo volto più allegro in ogni momento e di non negare ad ogni persona che incontrerai un sorriso.
  • Prometti a te stesso di spendere così tanto tempo nel migliorare te stesso da non aver tempo per criticare gli altri. (Christian L. Larson).
Nel mondo di oggi diventa sempre più difficile essere se stessi. C’è sempre una persona antipatica, una persona cattiva, una situazione contraria, una malattia, un lutto… che viene a togliere la voglia e la gioia di essere come si vorrebbe. Ma non bisogna mollare; non bisogna privare il mondo del bene che siamo capaci di portare. Essere se stessi è il dono più grande che possiamo fare al mondo.

Condividi l'articolo