La Calabria vuole rinascere

Il movimento CALabria si presenta a Tropea

Una lista di coalizione che sostenga il candidato governatore Scopelliti

Il Coordinatore regionale del movimento CALabria, Corso ed il referente Simonelli - foto Apriceno

La Calabria vuole rinascere grazie alle proprie forze e parte da Tropea. Il movimento CALabria che sta per Calabresi Autonomisti Liberi, fondato un mese fa dopo aver maturato una scissione dal movimento per l’autonomia, ha deciso di dare inizio al tour di presentazione dalla cittadina vibonese considerata perla della Calabria e lo ha fato in una struttura ricettiva di eccellenza del luogo, l’Hotel Villa Antica, alla presenza degli aderenti e dei corrispondenti degli organi di stampa regionali. A Tropea il referente è un volto nuovo, Antonio Simonelli, già impegnato nel  Sindacato Autonomo Dipendenti Anas in qualità di segretario regionale, con una buona esperienza nel campo autonomista e in varie iniziative sociali. A parlare per primo è stato il Coordinatore regionale del movimento CALabria, Francesco Corso, il quale, nel corso di una attenta disamina dei problemi e delle emergenze regionali e locali ha presentato i capisaldi  del movimento che sono quelli di «costruire una calabria migliore, partendo dall’ottenimento di una efficace rappresentanza della Calabria a Roma, di tutte le realtà provinciali e locali alla Regione. Inoltre – ha proseguito Corso – tutto ciò può essere realizzato abbandonando realmente i vecchi schemi della politica, instaurando un dialogo concreto dai cittadini, partendo dal basso, dalle idee e istanziarle attraverso rappresentanti validi nelle stanze in cui si decide». Tra gli obbiettivi  che il movimento vorrebbe raggiungere ci sarebbero una migliore e non strumentale gestione dei fondi, una integrazione degli immigrati che sia razionale e che traduca quella che è una criticità in punto di forza, grazie alla loro potenzialità produttiva e al contributo socio-culturale che possono dare, un potenziamento delle infrastrutture al momento carenti per attrarre maggiori flussi turistici.« Il nostro punto di partenza – ha continuato il coordinatore – è creare un nuova classe dirigente che partecipi Attivamente all’amministrazione della cosa pubblica, costituendo una discontinuità con la politica e i politici che hanno amministrato la Regione negli ultimi 20 anni».  Corso ha poi spiegato che il progetto del neonato movimento è stato condiviso a livello regionale dal candidato di centro destra e quindi si sta lavorando alla costituzione di una lista di coalizione che sostenga il candidato governatore Giuseppe Scopelliti. Punto fermo degli autonomisti è la convinzione che la Calabria, così anche Tropea, possano validamente proporre rappresentanti espressione del territorio e non esterni, sintetizzabile in poche parole con il motto: la Calaria ai calabresi, Tropea ai tropeani e così anche per le altre località. La prola è poi passata a Tonino Simonelli il quale ha condiviso quanto è stato detto dal coordinatore regionale sulle linee guida del movimento e si è dichiarato disposto ad un confronto pubblico con le persone e, valutando le adesioni, si possono portare avanti insieme progetti validi per il rilancio della cittadina e della sua immagine, prima con interventi concreti sull’ordinario, poi programando interventi di promozione e sviluppo turistico, sociale economico e quant’altro. Sarebbe auspicabile, a giudizio di Simonelli, anche il confronto tra professionisti che amino la cittadina e siano disposti a mettersi al servizio di Tropea. I due coordinatori del moviment al termine della conferenza hanno posto l’accento sul fatto che la loro politica non sarà quella di tattiche e oscillazioni tra schieramenti, ma, al contrario l’assunzione di una posizione precisa in vista di una vera rinascita della Calabria e di tutte le realtà locali ricchè di peculiarità. Corso e Simonelli hanno annunciato poi l’organizzazione di altri appuntamenti estesi a tutti queli che vogliano conoscere e aderire al movimento. Per chi voglia conoscere meglio i principi fondamentali ed il manifesto dinamico pubblicato dal movimento  il sito internet dei Calabresi Autonomisti liberi è raggiungibile all’indirizzo www.partitodellacalabria.it ed esiste anche una email per il movimento cittadino che è  caltropea@libero.it.

Condividi l'articolo