La deputata Nesci del M5s domani a Reggio

La parlamentare calabrese ha interessato tutti i vertici della sanità nazionale

Difendendo la democrazia e i suoi capisaldi

Dalila Nesci Cittadina 5 stelle – vicepresidente della commissione delle Politiche Ue – Commissione di Vigilanza Rai – foto Libertino
Dalila Nesci Cittadina 5 stelle – Commissione di Vigilanza Rai – foto Libertino

La deputata M5s Dalila Nesci parteciperà al Consiglio regionale della Calabria sulla sanità, previsto giovedì 31 marzo alle ore 14:00. L’esponente del Movimento 5 stelle è da anni impegnata sulle grandi questioni della sanità calabrese, per cui ha prodotto una mole impressionante di interrogazioni, segnalazioni, esposti, denunce e interpellanze, contestando una diffusa illegalità nella gestione dei servizi, i tagli incostituzionali di finanziamenti, reparti e strumenti operativi e un affarismo rovinoso e inaccettabile.
La parlamentare è stata molto attiva per la salvaguardia e il potenziamento degli ospedali dell’area vibonese, per cui già da molto tempo ha interessato tutti i vertici della sanità nazionale e regionale, nella generale indifferenza dei rappresentanti politici della maggioranza.
“Come parlamentare della Repubblica è doveroso – afferma l’esponente 5 stelle – contribuire ai lavori dell’assemblea, convocata per dibattere del problema principale della Calabria, in questa fase di ostinata miopia del governo centrale, che ignora l’illegittimità della proroga del commissariamento per il rientro dal disavanzo sanitario e la conseguente illegittimità degli atti adottati dai commissari Scura e Urbani, a partire dal decreto sulla rete dell’assistenza ospedaliera”.
“Il governo Renzi – prosegue la parlamentare – abusa da tempo, come soltanto il Movimento 5 stelle ha denunciato in ogni sede, dei poteri sostitutivi previsti dalla Costituzione all’articolo 120, proteggendo Scura e Urbani dai numerosi illeciti amministrativi e partecipando, con evidente omertà, alla distruzione dei servizi sanitari della regione”.
“La politica calabrese – ammonisce la deputata 5 stelle – deve reagire con coraggio e autonomia, per il bene dei cittadini, che non possono più subire l’affarismo di Renzi e delle sue truppe servili”.
“Il Consiglio regionale di giovedì – conclude Nesci – servirà a capire quali sono le reali intenzioni dei rappresentanti calabresi, chiamati dai fatti all’azione concreta. Pur non avendo al momento propri eletti in Consiglio regionale, il Movimento 5 stelle è stata la forza politica che più ha sostenuto le prerogative degli organi elettivi della Calabria nella gestione della sanità, difendendo la democrazia e i suoi capisaldi. Mi auguro che, anche con la mia presenza, il Consiglio regionale saprà rispondere al nostro appello alla determinazione e risolutezza comuni, per ristabilire la legalità e riorganizzare con efficacia i servizi sanitari sul territorio”.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.