La Dirigente Beatrice Lento scrive alle Istituzioni

l’Istituto Superiore di Tropea ha vissuto l’evento da protagonisti

Lettera aperta alle Istituzioni della Provincia di Vibo Valentia

Gli studenti dell’Istituto Superiore di Tropea
Gli studenti dell’Istituto Superiore di Tropea

La tragedia di Lampedusa di domenica scorsa, con 29 migranti morti assiderati e l’alta probabilità di altre centinaia di vittime, ripropone il dramma degli stranieri che arrivano spinti da una necessità viscerale: l’istinto di sopravvivenza. Per moltissimi di loro scappare da casa è l’unica condizione per progettare una vita accettabile e dignitosa.
Questa’anno anche noi dell’Istituto Superiore di Tropea abbiamo vissuto l’evento da protagonisti.
La fortuna di accogliere nel nostro Alberghiero prima 17 e poi altri 25 ragazzi, scesi dai barconi dei mercanti di morte, ci ha fatto capire la portata enorme dell’accadimento dai risvolti complessi e delicatissimi.
A livello scolastico le difficoltà ci sono: dalla mancanza della lingua alla fragilità psicologica, dall’esigenza di una radicale riorganizzazione didattica all’inadeguatezza degli arredi e degli organici, dalle incomprensioni di connotazione psicodinamica ai fenomeni, per fortuna marginali, di xenofobia e razzismo. Tutto questo, però, è facilmente risolvibile se, a fronte dell’emergenza, matura un atteggiamento empatico di condivisione e di caritas.
Noi ci siamo riusciti ed oggi i nostri Alunni Venuti Da Lontano sono i nostri Studenti, i nostri Compagni, i nostri Amici. E’ un piacere entrare nel nostro Alberghiero dai colori e dai profumi insoliti, intriganti, allegri, attraenti!
Prioritimen è il nostro progetto di accoglienza e di promozione che, sostenuto dal Centro Territoriale Adulti, che fa capo all’Istituto Comprensivo di Tropea, guida i nostri Alunni Venuti Da Lontano a conseguire il titolo di studio essenziale ad un successivo prosieguo scolastico: la Licenza Media.
Nel contempo, ai ragazzi si apre un varco nel mondo del lavoro in un settore che, nonostante la crisi economica, è tra i pochi a registrare l’attivo: la ristorazione.
Siamo convinti di aver operato nel bene e con questa nostra ci rivolgiamo alle Istituzioni della Provincia perché condividano il nostro entusiasmo e sostengano il nostro disegno consentendone la felice conclusione.
I nostri Alunni Venuti Da Lontano devono completare l’anno scolastico avviato, devono godere del diritto sacrosanto all’istruzione!
Tra pochi giorni prenderà il via il nostro ottavo Campus della legalità e della cittadinanza, l’Eirene Campus, una sei giorni di “esercizi di democrazia” nel segno dell’intercultura, con il protagonismo degli studenti ed il contributo di ospiti d’eccezione, il nostro impegno sarà dedicato a loro, ai nostri Alunni Venuti Da Lontano.
Inercultura è mettere radici nella propria terra per volare insieme, superando ogni confine, alla ricerca di una comune cultura di pace. Apriamo la nostra mano per ricevere e donare e spicchiamo il volo salvifico!
Sono certa che con il Vostro aiuto la missione Prioritimen, dalla parvenza umile e modesta, potrà copiosamente fruttificare in speranza, pace, civiltà e democrazia!

Condividi l'articolo