“La legge non punisce i colpevoli”

Da comunicato stampa

Campagna contro il randagismo estate 2014

PasseggiataConCani

Anche quest’anno, nella nostra Provincia, la LAV Lega Anti Vivisezione rilancia la campagna nazionale “La legge non punisce i colpevoli”, per informare e sensibilizzare i cittadini sul tema dell’abbandono degli animali, del randagismo e della sterilizzazione.
Inoltre, ai tavoli organizzati dall’Associazione sarà possibile firmare la petizione a sostegno dell’approvazione di una nuova legge di contrasto al fenomeno a integrazione della legge 281/91, il disegno di legge “Codice delle disposizioni per la tutela degli animali di affezione, la prevenzione e il controllo del randagismo” presentato dalla LAV e già depositato alla Camera e al Senato a firma rispettivamente dell’On. Michela Vittoria Brambilla e della Sen. Silvana Amati. È possibile già firmare on line su www.lav.it.
Lo slogan “La legge non punisce i colpevoli”, in modo provocatorio, serve a ricordare che, anche se la legge punisce chi abbandona un animale, a pagare le conseguenze di azioni umane sono sempre le vittime, ovvero gli animali.
Purtroppo si abbandonano animali tutto l’anno, soprattutto perché non si valuta prima attentamente il costo e l’impegno della gestione di un animale, ma le punte massime si registrano nel periodo estivo e subito dopo l’apertura della caccia. Abbandonare un animale non significa solo commettere un’azione eticamente inaccettabile e un reato, significa anche mettere a repentaglio delle vite umane. Spesso gli animali disorientati e impauriti vagano in strada con un grave rischio per se stessi e per gli automobilisti.
Per questo la LAV propone una nuova campagna sul tema dell’abbandono di animali, che vede come nucleo centrale la proposta di una nuova legge, necessaria per rendere efficace una normativa non più sufficiente, per disincentivare il business dei canili, per incentivare attivamente le adozioni, per diffondere efficaci azioni di prevenzione del randagismo.
Attraverso i materiali di informazione vogliamo far riflettere le persone sul costo etico ed economico che il randagismo ha per la collettività e sugli effetti sui singoli animali, vittime della barbara pratica dell’abbandono. Vogliamo anche far riflettere su come il cittadino in prima persona possa dare un contributo fondamentale per contrastare e ridurre il fenomeno attraverso l’adozione consapevole e la sterilizzazione, attività strategica in un’ottica di prevenzione.
I tavoli della LAV di Vibo Valentia saranno presenti in alcuni centri della Provincia, di cui daremo in seguito comunicazione anche attraverso la nostra pagina face book.
Inoltre, domenica 27 luglio a TROPEA, in Via Regina Margherita di Savoia (all’incrocio con Corso Vittorio Emanuele), sarà allestito un tavolo dalle 19 alle 22:30 e nell’occasione (tra le 19:30 e le 20:30) si svolgerà una PASSEGGIATA CON I CANI al guinzaglio nel centro storico, manifestazione aperta a quanti vogliono unirsi a noi per richiamare l’attenzione sul triste fenomeno del randagismo e degli abbandoni. Durante il percorso, per gli intervenuti, un aperitivo vegano agli umani e ciotole d’acqua fresca per i cani (vedi locandina allegata).

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.