La lezione del biscotto

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

113a-biscotto

La lezione del biscotto.

Nella vita facciamo presto a lamentarci di ogni piccola cosa, anzi di tutto. Quello che ci manca è uno sguardo globale alla vita, intessuta di gioie e dolori, di sofferenze e di momenti esaltanti. Chi vorrebbe la vita tutta… dolce, senza alcuna sofferenza, potrebbe correre il rischio di contrarre una sorte di “diabete esistenziale” che non lo farebbe vivere felice. Accettare umilmente le contraddizioni della vita, resistendo alla tentazione dello scoraggiamento ci porterà al gusto pieno della vita, anche se ci saranno situazioni difficili.

♦ Un bimbo si lamentava con la sua nonna che tutto andava male: la scuola, problemi con la famiglia, malattie, ecc.
Intanto, la sua nonna stava preparando un biscotto che piaceva molto al nipotino.
Dopo averlo ascoltato, la nonna gli chiede:
– Vuoi fare merenda?
Il bimbo risponde:
– Certamente.
– Prendi: eccoti un poco di olio da cucina.
– Mmm, ma non è buono da mangiare da solo!- dice il bimbo.
– Cosa diresti di un paio di uova crude?
– Mamma mia, che disgustose saranno, nonna!
– Allora gradisci un po’ di farina di grano, o magari un po’ di lievito?
– Nonna, sei diventata matta, tutto questo è immangiabile!
Allora la nonna rispose:
– Sì, tutte queste cose sembrano ripugnanti, se le consideri separate. Però se le metti tutte insieme in maniera adeguata, formano un meraviglioso e delizioso biscotto! Proprio quello che piace a te.

Tanto è il bene che m’aspetto che ogni pena m’è diletto” (S. Francesco) … La gioia, che riempiva il cuore di S. Francesco, nasceva dallo stupore con il quale guardava l’interezza, la totalità della vita umana sulla terra.

Accettare umilmente le contraddizioni della vita, resistendo alla tentazione dello scoraggiamento ci porterà al gusto pieno della vita
Accettare umilmente le contraddizioni della vita, resistendo alla tentazione dello scoraggiamento ci porterà al gusto pieno della vita, anche se ci saranno situazioni difficili.
Condividi l'articolo