La morte della volontaria

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

020a-Volontaria La morte della volontaria.

La morte accidentale di una ragazza che faceva volontariato durante la visita del Papa ci induca a riflettere che se godiamo per un avvenimento straordinario, è perché ci sono persone che lo hanno reso possibile e accessibile a noi col loro lavoro e sacrificio. 

Tacoblan, Filippine 18 gennaio 2015. – Dopo l’incontro con i giovani nella Pontificia e Reale Università Santo Tomas, appena rientrato alla Nunziatura verso le 12, Papa Francesco ha incontrato il padre della giovane volontaria di 27 anni, appartenente al gruppo di beneficenza Catholic Relief Service, che è morta dopo la Messa a Tacloban, colpita da una impalcatura crollata per il forte temporale.
Accompagnato da un cugino, l’uomo si è intrattenuto con il Pontefice in un colloquio commovente durato oltre 20 minuti, come ha riferito da padre Federico Lombardi. Il cardinale Tagle faceva da interprete.
Il padre ha mostrato al Pontefice due bellissime foto della figlia e di lei piccola con i genitori. Il papà ha anche confidato a Papa Bergoglio di essere rimasto sconvolto per l’accaduto, ma di sentirsi consolato dal fatto che grazie anche al lavoro della figlia molta gente aveva potuto partecipare all’incontro con il Papa a Tacloban.
(Zenit.org, 18 Gennaio 2015).

Bibbia. Vangelo di Giovanni.
Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Voi siete miei amici. (15,13-14).

Tacoblan, Filippine. Il ponteggio,non ha retto alla tempesta tropicale: è crollato ucidendo una volontaria. Papa Francesco ha voluto incontrare il papà.
Tacoblan, Filippine. Il ponteggio,non ha retto alla tempesta tropicale: è crollato ucidendo una volontaria. Papa Francesco ha voluto incontrare il papà.
Condividi l'articolo