La nascita di Gesù a Bethlem

Verso il Congresso eucaristico diocesano con Maria

4. La nascita di Gesù a Bethlem


Meditazioni e preghiere

 

Il Congresso Eucaristico Diocesano si terrà a Mileto (VV)
nei giorni 4-7 giugno 2012

_______________

La meditazione

Lettore Da «Deus caritas est» di Benedetto XVI, n. 17.
Dio si è fatto visibile: in Gesù noi possiamo vedere il Padre (cfr Gv 14, 9). Di fatto esiste una molteplice visibilità di Dio.
Nella storia d’amore che la Bibbia ci racconta, Egli ci viene incontro, cerca di conquistarci fino all’Ultima Cena, fino al Cuore trafitto sulla croce, fino alle apparizioni del Risorto e alle grandi opere mediante le quali Egli, attraverso l’azione degli Apostoli, ha guidato il cammino della Chiesa nascente.
Anche nella successiva storia della Chiesa il Signore non è rimasto assente: sempre di nuovo ci viene incontro attraverso uomini nei quali Egli traspare; attraverso la sua Parola, nei Sacramenti, specialmente nell’Eucaristia.
Parola della Chiesa.
Rendiamo grazie a Dio.

______________

La preghiera

Guida
I pastori sentirono il coro festoso degli angeli a Cristo disceso tra noi. Correndo a vedere il Pastore, lo ammirano come agnellino innocente nutrirsi alla Vergine in seno e a Lei elevano il canto:

Tutti
Ave, o Madre all’Agnello Pastore. * Ave, recinto di gregge fedele. * Ave, difendi da fiere maligne. * Ave, Tu apri le porte del cielo. * Ave, per Te con la terra esultano i cieli. * Ave, per Te con i cieli tripudia la terra. * Ave, Tu sei degli Apostoli voce perenne. * Ave, dei Martiri sei l’indòmito ardire. * Ave, sostegno possente di fede. * Ave, vessillo splendente di grazia. * Ave, per Te fu spogliato l’Inferno. * Ave, per Te ci vestimmo di gloria. * Ave, Vergine e sposa!

Preghiamo
Dio invisibile ed eterno, che tramite l’obbedienza di Maria Vergine e Madre, hai dato al mondo la Luce che rischiara e dona vita, illumina chi sta nelle tenebre e nell’ombra della morte e dirigi i passi della famiglia umana sulla via della pace.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

(testo a cura di Don Gaetano Currà)

______

Una immagine al giorno

Madre mia, per il tuo amore verso Dio, ti prego di aiutarmi sempre, ma specialmente al termine della mia vita. Non lasciarmi mai, finché non mi vedrai salvo in cielo, a benedire e a cantare le tue misericordie per tutta l’eternità. Amen (S. Alfonso).

Condividi l'articolo