La prima moneta guadagnata

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

005aZooVienna

L’imperatore Francesco I guadagna la sua prima moneta

Non rare volte si grida in faccia ai politici, ai calciatori, agli uomini di spettacolo “Vai a lavorare!” con la (giusta) convinzione che anche i potenti debbano guadagnarsi la giornata con un po’ di lavoro..

 

Nel parco di Schönbrunn, presso Vienna, c’è il grande giardino zoologico. Quando l’imperatore Francesco I lo costruì, vi fece arrivare dal Brasile parecchi animali rari e molta gente andò a visitarli, anche un vecchio generale.
Questi però, vi entrò in un’ora inopportuna, quando il parco era quasi deserto, e non riusciva a orientarsi. Veduto un uomo dimessamente vestito lavorare presso un cespo di fiori, pensò che fosse il giardiniere, e avvicinatosi, gli baltè una mano sulla spalla, dicendogli: «Ohè! qui c’è una moneta per te, se mi sai insegnare la strada del giardino zoologico».
L’altro scosse un po’ la testa, ma poi intascò la moneta e lo guidò per la giusta strada. Duante la via il generale, guardando meglio la sua guida, allibì di spavento: aveva riconosciulo che era l’imperatore in persona. Ma Francesco I lo calmò, dicendogli: «Non fa niente, caro generale, la strada te la insegnerò lo stesso; ma la moneta non te la rendo mica! E’ la prima che mi son guadagnata con questi animali !»

Gesù: “Come ho fatto io, fate anche voi”.
“Voi mi chiamate Maestro e Signore e dite bene, perché lo sono. Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i vostri piedi, anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri. Vi ho dato infatti l’esempio, perché come ho fatto io, facciate anche voi”.
(Vangelo di Giovanni, cap.13,13-15).

Servire è il dovere del salariato, ma con Gesù ha acquistato dignità e grandezza: si è più grandi quando si serve, soprattutto per amore.
Servire è il dovere del salariato, ma con Gesù ha acquistato dignità e grandezza: si è più grandi quando si serve, soprattutto per amore.
Condividi l'articolo