La rassegna teatrale “Teatro d’aMare”

C.S. Libero Teatro e LaboArt

Tutti i dettagli delle manifestazioni

TeatroDaMarePortoTropeaPresentato a Tropea il cartellone della rassegna teatrale “Teatro d’aMare”.
La manifestazione è stata allestita da Libero Teatro e da LaboArt e vede l’attore e regista Max Mazzotta nei panni di direttore artistico e Maria Grazia Teramo in quelli di direttore amministrativo. Un mese di spettacoli che prenderà il via sabato 23 luglio con lo spettacolo, alle 21:45 al Teatro del Porto di Tropea, di Libero Teatro “Prove Aperte”.
In scena lo stesso Mazzotta insieme a Paolo Mauro e Graziella Spadafora.
La mattina di sabato, alle 11:00 presso il Monastero della Clarisse, si terrà invece il convegno “La Scena e la Scrittura – Autori, testi e tematiche della drammaturgia contemporanea in Calabria”, a cura di Vincenza Costantino, in cui si discuterà della nuova drammaturgia calabrese con i docenti Carlo Fanelli (“Drammaturgie possibili in Calabria”, il tema del suo intervento), Fulvio Librandi (“Inscritto sul corpo – Su alcune logiche dell’appartenenza teatrale”), la stessa Costantino (Scritture di scena – Forme della drammaturgia nella Calabria di inizio secolo”) e Luigi Maria Lombardi Satriani (“Spazio/spazi teatrali e calbresità”), e le compagnie teatrali calabresi.
Alla conferenza stampa hanno illustrato il programma i direttori Mazzotta e Teramo, preceduti dal saluto istituzionale del vicesindaco Rosalia Rotolo e dall’assessore Maria Stella Vinci (hanno fatto pervenire agli organizzatori un saluto anche il sindaco Giuseppe Rodolico e l’assessore Romana Lorenzo), che non hanno nascosto il proprio orgoglio e la propria emozione nel veder rivivere il teatro nella cittadina della costa vibonese.
Nel dettaglio del programma sono scesi Maria Grazia Teramo e Max Mazzotta che ha presentato tutti gli otto spettacoli che andranno in scena dal 23 luglio al 29 agosto soffermandosi sulla drammaturgia di ognuno di questi.
La Teramo ha ricordato, inoltre, i due laboratori dedicati ai bambini che terranno il Teatro della Maruca (27 e 28 luglio), e Crea (8 e 9 agosto).
Al Porto di Tropea andranno in scena dunque:
“Prove aperte” (Libero Teatro, 23 luglio”);
“Bollari – Memorie dallo Jonio” (Teatro della Maruca, 29 luglio);
“Dissonorata” (Scena Verticale, 2 agosto);
“Mio cognato Mastrovaknich (Arciere, 4 agosto);
“Giangurgolo – Principe di Danimarca” (Libero Teatro, 9 agosto);
“Reality Shock” (Annalisa Insardà, 16 agosto);
“La mia idea – Memoria di Joe Zangara” (Zahir, 23 agosto);
“Patres” (Scenari Visibili, 29 agosto).
Teatro d’aMare è realizzato grazie al supporto dell’amministrazione comunale di Tropea e del Porto di Tropea e al sostegno dei main sponsor Caffè Aiello, Acqua degli Dei e Hotel Rocca Della Sena.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.