La Risurrezione di Cristo

Verso il Congresso eucaristico diocesano con Maria

17. La Risurrezione di Cristo


Meditazioni e preghiere

 

Il Congresso Eucaristico Diocesano si terrà a Mileto (VV)
nei giorni 4-7 giugno 2012

_______________

La meditazione

Lettore – Dall’Esortazione apostolica «Sacramentum caritatis» di Benedetto XVI, n. 37.

Poiché la liturgia eucaristica è essenzialmente azione di Dio che ci coinvolge in Gesù per mezzo dello Spirito, il suo fondamento non è a disposizione del nostro arbitrio e non può subire il ricatto delle mode del momento.
Anche qui vale l’affermazione di san Paolo: «Nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo» (1Cor 3,11). È ancora l’Apostolo delle genti ad assicurarci che, in riferimento all’Eucaristia, egli non ci comunica una sua personale dottrina, ma quello che a sua volta ha ricevuto (cfr 1 Cor 11,23).
La celebrazione dell’Eucaristia implica, infatti, la Tradizione viva. La Chiesa celebra il Sacrificio eucaristico in obbedienza al comando di Cristo, a partire dall’esperienza del Risorto e dall’effusione dello Spirito Santo.

Per questo motivo, la comunità cristiana, fin dagli inizi, si riunisce per la frazione del pane nel Giorno del Signore. Il giorno in cui Cristo è risorto dai morti, la Domenica, è anche il primo giorno della settimana, quello in cui la tradizione veterotestamentaria vedeva l’inizio della creazione.
Il giorno della creazione è ora diventato il giorno della «creazione nuova», il giorno della nostra liberazione nel quale facciamo memoria di Cristo morto e risorto.
Parola della Chiesa.
Rendiamo grazie a Dio.

La preghiera

Guida
Desiava la Vergine di capire il mistero e al nunzio divino chiedeva: «Potrà il verginale mio seno mai dare alla luce un bambino? Dimmelo!». E quei riverente acclamando disse così:

Tutti
Ave, o scala celeste che scese l’eterno; * ave, o ponte che porti gli uomini al cielo. * Ave, dai cori degli Angeli cantato portento; * ave, dall’orde dei démoni esecrato flagello. * Ave, la Luce ineffabile hai dato; * ave, tu il «modo» a nessuno hai svelato. * Ave, la scienza dei dotti trascendi; * ave, al cuor dei credenti risplendi.

Preghiamo
O Dio, nella resurrezione del tuo Figlio hai rallegrato la vergine Maria, ascolta ora la sua preghiera di intercessione per l’umanità e per la Chiesa e rafforza la speranza di chi si impegna alla costruzione della giustizia e della pace nel mondo.Per Cristo nostro Signore. Amen.

“Ave, speranza dell’anima mia; ave, salvezza certa dei cristiani; ave, aiuto dei peccatori; ave, difesa dei fedeli e salvezza del mondo… Vergine santa, proteggici e custodiscici sotto le ali del tuo materno amore, poiché non abbiamo, dopo Dio, altra speranza che te” (S. Efrem citato da S.Alfonso).
Condividi l'articolo