La scoperta di un antico manoscritto un evento straordinario!

Il Codice Romano Carratelli

Una fortunata coincidenza ha fatto sì che un appassionato ed esperto bibliofilo venisse in possesso di un reperto così prezioso

Il "Codice Romano Carratelli"
Il “Codice Romano Carratelli”

L’Istituto Superiore di Tropea adotta il Codice Romano Carratelli
Con piacere vi partecipo che il Collegio Dei Docenti dell’Istituto Superiore di Tropea, da me diretto, ha deliberato all’unanimità di adottare il Codice Romano Carratelli e vi trasmetto la motivazione integrale della delibera.
Ringraziando per la collaborazione porgo cordiali saluti.
La scoperta di un antico manoscritto è sempre un evento straordinario! Il passato “bussa alla nostra porta”, ci fa sentire la propria voce e chiede di essere ascoltato per rivelarci qualcosa di ignoto e di nuovo, che comunque ci appartiene perché noi siamo espressione di ciò che è stato. Ancora una volta la magia si è ripetuta. Una fortunata coincidenza ha fatto sì che un appassionato ed esperto bibliofilo venisse in possesso di un reperto così prezioso, che è stato con grande generosità messo a disposizione di tutti. Oggi ci sentiamo dei privilegiati perché possiamo godere della vista di un documento che è espressione di un felicissimo connubio di bellezza e perizia. Infatti ammirando anche soltanto le riproduzioni delle novantanove tavole che compongono il Codice Romano-Carratelli, non si può non comprendere il notevole valore artistico e documentario dell’opera. Gli acquerelli che impreziosiscono le pagine del manoscritto sono di squisita fattura. Un artista ignoto è riuscito a fissare sulla pergamena la suggestiva bellezza di questi luoghi, ai quali anche noi apparteniamo, attraverso l’uso sapiente della tecnica dell’acquarello e la scelta di colori tenui e particolari. Si tratta di una rappresentazione fedele e minuziosa di ampie porzioni del nostro territorio, così come si presentavano tra la fine del XVI e gli inizi del XVII secolo, resa ancora più preziosa dal fatto che di quel periodo è giunto fino a noi soltanto qualche sporadico disegno. Accostarsi alla conoscenza del Codice significa quindi sfogliare le pagine di un pregevole Atlante che può rivelarci utili e inedite notizie di carattere storico, topografico, geografico e antropologico sulle zone costiere tirreniche e ioniche della Calabria.
Esempio eclatante si può considerare la località di Capo Colonna, nella quale sorgono ben due colonne del tempio dedicato a Hera Lacinia! Frutto di un lavoro attento e documentato, che non esitiamo a definire certosino, il Codice è espressione di una proficua e felice sinergia tra diverse professionalità al servizio del bene comune.
Non dobbiamo dimenticare infatti che la redazione del manoscritto nasceva dalla necessità di progettare un sistema di difesa efficiente contro le scorrerie dei pirati che infestavano i nostri mari.
L’incontro tra il Codice Romano-Carratelli e l’Istituto d’Istruzione Superiore di Tropea è avvenuto in occasione del Campus ELEUTHERIA dello scorso anno scolastico. I Docenti e gli alunni sono stati conquistati non solo dall’incommensurabile valore del manoscritto ma anche dalla possibilità che esso rappresenti un mezzo di riscatto per il nostro territorio, troppe volte assurto agli onori della cronaca per episodi poco edificanti. Da qui la decisione di adottare il Codice Romano- Carratelli e di seguirlo nel percorso che, speriamo, possa portarlo a essere inserito nel Programma UNESCO “Memoria del mondo”.
Il nostro impegno si articolerà in diverse fasi. Prima tra tutte sarà quella di una divulgazione più capillare fra i vari Indirizzi. Seguiranno momenti di riflessione e di confronto. L’obiettivo perseguito non sarà quello della mera conoscenza dei contenuti del manoscritto ma piuttosto si mirerà ad affinare il senso estetico degli alunni, educandoli al godimento della bellezza, e a far nascere nel loro animo la consapevolezza di appartenere a un territorio che può fregiarsi di un passato ricco di testimonianze significative. Considerato che il nostro Istituto ha fatto della lotta per l’affermazione della Legalità la pietra angolare sulla quale poggia ogni sua attività, riteniamo che l’adozione del Codice Romano-Carratelli possa a ragione rappresentare un importante tassello del mosaico di esperienze, di incontri e di eventi che sono stati realizzati nel corso di tutti questi anni. Una perla di rara bellezza che andrà a incastonarsi in una corona fatta di successi e di soddisfazioni per tutti noi!

La Dirigente Scolastica
Beatrice Lento

Condividi l'articolo