La seduta del giorno 8 settembre 2014 del Consiglio Comunale di Parghelia

C.S. Avv. Maria Brosio Sindaco di Parghelia

Dopo la seduta del Consiglio Comunale il Presidente del Consiglio Luca Staropoli ha rassegnato le dimissioni

Il Sindaco di Parghelia Maria Brosio - foto Libertino
Il Sindaco di Parghelia Maria Brosio – foto Libertino
Il Consiglio Comunale di Parghelia nella seduta del giorno 8 settembre 2014 ha trattato argomenti di notevole rilevanza in ordine a problematiche inerenti le grosse difficoltà finanziarie per assicurare il pareggio di bilancio tenuto conto delle cospicue penalizzazioni effettuate dallo Stato con l’assegnazione dei trasferimenti 2014 (taglio di oltre 200.000 euro per alimentare il fondo di solidarietà comunale anni 2013/2014).
E’ stata adottata l’Imposta Unica Comunale (IUC) che si compone dell’imposta municipale propria (IMU), confermata nei criteri e nelle aliquote dell’anno precedente, la tassa sui rifiuti (TARI) che è stata applicata in modo più flessibile rispetto alle tariffe della TARSU dell’anno precedente prevedendo una riduzione sia per alcune utenze domestiche che per le attività produttive; rideterminata secondo dei criteri e parametri di legge più flessibili assicurando la copertura integrale del servizio e, il tributo per i servizi indivisibili (TASI) che questa amministrazione ha dovuto necessariamente adottare, con aliquote differenziate per la prima e per la seconda casa, non potendone permettere l’azzeramento a causa dell’operazione effettuata dallo Stato in sede di riduzione dei trasferimenti erariali, pari all’importo dell’intero gettito previsto.
L’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), riservata a una platea di utenti ristretta, è stata adeguata nella misura di 0,8 punti percentuali e ciò sempre per esigenze di copertura di bilancio.
Dopo la seduta del Consiglio Comunale il Presidente del Consiglio Luca Staropoli ha rassegnato le dimissioni con le seguenti motivazioni: “rassegno le mie dimissioni dalla carica di consigliere comunale. Purtroppo non potrò svolgere, compiutamente, come vorrei, il mio mandato elettorale a causa di motivi personali e lavorativi. E’ l’impossibilità di poter esercitare con il necessario tempo e la dovuta abnegazione, il compito di consigliere comunale che mi spinge, proprio per correttezza nei confronti degli elettori che in me hanno creduto e del Consiglio comunale medesimo, a rinunciare al mandato di consigliere per permettere ad un altro collega di sostituirmi a tempo pieno nell’attività istituzionale. Naturalmente non verrà meno il mio impegno per la città, nell’interesse unico ed esclusivo dei nostri concittadini. L’esperienza vissuta in Consiglio comunale mi ha offerto la possibilità di accrescere il mio patrimonio in termini di conoscenze e rapporti umani. Sono orgoglioso di aver ricoperto la carica di consigliere comunale di Parghelia, nel limite delle mie possibilità, per dare dignità e forza a questa importante assemblea elettiva.”
Di fronte a questa decisione nell’esprimere il mio più sincero dispiacere per non poter più usufruire della sua valida collaborazione, pure occorre prendere atto che davanti a motivazioni relative allo stato occupazionale vi è la difficoltà di mantenere una presenza adeguata al ruolo sempre più gravoso di amministratore di una piccola comunità.
Rivolgo un sentito ringraziamento a Luca Staropoli per la meritoria opera svolta e per l’elevato ruolo di garanzia che ha saputo assicurare nella conduzione del Consiglio.
Questa amministrazione continuerà a svolgere le proprie funzioni con responsabilità, dedizione e impegno provvedendo alla surroga con il primo candidato non eletto al prossimo Consiglio utile.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.