Come riportare il calcio a Tropea

Questo è solo il primo degli obiettivi del consigliere Francesco Addolorato

Presto inizieranno i lavori necessari per ripristinare lo Stadio del Sole

Il consigliere Francesco Addolorato, delegato allo Sport al Comune di Tropea - foto lLibertino
Il consigliere Francesco Addolorato, delegato allo Sport al Comune di Tropea - foto lLibertino

Grandi novità per gli amanti del pallone. L’amministrazione comunale di Tropea guidata da Gaetano Vallone ha infatti concesso l’utilizzo dello Stadio del Sole alle società sportive attive sul territorio comunale.
La notizia era attesa negli ambienti calcistici, visto che ciò non era stato possibile durante la passata stagione sportiva e due delle tre società interessate si erano viste obbligate a “migrare” nel vicino impianto sportivo di Parghelia, il “Girolamo Grillo”.
Poiché lo Stadio del Sole, che si trova in viale Raf Vallone, di fronte al porto turistico, pur rientrando nelle disponibilità del Comune aveva bisogno di urgenti lavori di ripristino, l’ente ha raggiunto un accordo di massima con le società sportive, che avevano fatto richiesta di concessione in uso dell’impianto sportivo tropeano. In pratica l’Asdc Tropea, lo Sporting Club e la Scd Junior potranno svolgere manifestazioni, gare sportive e tutte le altre attività calcistiche nello stadio cittadino, facendo eseguire a proprie spese i lavori necessari per ripristinarlo senza quindi pesare in alcun modo sulle casse comunali. La proposta è stata giudicata conveniente dalla Giunta, che l’ha ritenuta meritevole di accoglimento. In questo modo centinaia di giovani iscritti alle tre società potranno avere l’opportunità di fare attività sportiva nel proprio paese. L’accordo è regolamentato da una convenzione della durata di tre anni, sottoscritta da Domenico Marchese, vice presidente dell’Asdc Tropea, Maria Rocco, presidente della Scd Junior Tropea, e Domenico La Torre, responsabile dello Sporting Club. I responsabili si impegnano ai lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione degli impianti, alla pulizia dei locali, dei piazzali interni, della tribuna e dei bagni, al mantenimento del terreno di gioco e alla riattivazione del campo nel caso di condizioni atmosferiche che ne dovessero precludere l’utilizzo, alle spese assicurative e a quelle connesse alle utenze elettriche, energetiche e per l’erogazione dell’acqua. Sempre le società dovranno custodire lo stadio e limitare l’accesso ai soli soci o a rappresentanti dell’amministrazione, oltre a mantenere ogni materiale ricevuto in consegna.
Tutto ciò è stato reso possibile grazie all’impegno del consigliere Francesco Addolorato, delegato allo Sport al Comune di Tropea, che ha sempre creduto, sin dal suo insediamento a palazzo Sant’Anna, nella possibilità di riportare il calcio a Tropea. Questo è solo il primo degli obiettivi per Addolorato, che dovrà ora lavorare in sinergia con le società per rimettere a posto la struttura e avrà il compito di occuparsi anche dell’altro impianto sportivo di viale Campo, cercando di reperire fondi utili a renderlo finalmente praticabile.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.