L’accoglienza del primo giorno di scuola

Emozione negli occhi e nel volto di molti genitori.

Dopo la lunga e calda estate appena trascorsa tutti a scuola.

Zambrone - Il primo giorno di scuola
Zambrone – Il primo giorno di scuola

17 settembre, primo giorno di scuola per i bambini di Zambrone dopo la lunga e calda estate appena trascorsa. Si sentiva dal vocio eccitato dei bambini che si stava vivendo un giorno importante.
Si leggeva l’emozione negli occhi e nel volto di molti genitori che potendo, sono rimasti davanti il portone di scuola per seguire l’appello e la cerimonia di entrata di tutti gli alunni. Le parole della Maestra Anna Collia, responsabile del plesso, sono state dolci e confortevoli sia per i bambini che per i loro genitori. La responsabile ha portato anche l’augurio della nuova Dirigente scolastico, la Signora Pileggi Giovanna, a cui tutti i genitori di Zambrone, oltre ad esservi legati per ragioni affettive, guardano con enorme stima e la speranza che questa piccola ma efficientissima scuola, stia sempre al passo con i tempi, ponendo i bambini e la loro formazione, come obiettivo primario. Le insegnati, per la cerimonia di inizio anno scolastico, hanno realizzato due cartelloni colorati, uno con su disegnato un trenino, per accogliere i bambini della scuola materna e un altro con disegnata una grande mongolfiera, per i bambini della prima elementare. Uno ad uno, sono stati chiamati all’appello dapprima i bambini della scuola materna. Tra loro c’era il solito che indietreggiava o teneva stretta la mano del genitore mentre accennava alle prime lacrime di distacco. Poi è stata la volta dei bambini che hanno formato la prima classe elementare. Sono stati anch’essi chiamati uno ad uno ad attaccare il proprio nome su quella mongolfiera disegnata, simbolo di una scuola che farà di tutto per farli volare in alto nel sapere. E alla fine di questo simbolico rito, è spettato al più piccolo della classe, prendere le forbici e tagliare il nastro tricolore per dare il via ad un nuovo ed entusiasmante anno scolastico. Le sorprese per i bambini di Zambrone non sono però finite qua. Ad ognuno è stato consegnato un palloncino colorato che insieme hanno lasciato volare via nel cielo. Anche qui un gesto simbolico di augurio da parte delle loro maestre affinché questo giorno sia stato il loro lancio o volo verso un futuro di sapere e passione per lo studio e, un secondo messaggio, dedicato alla precedente Dirigente scolastica, la Signora Maria Cattolica Russo, affinché il palloncino, come un pensiero, un saluto, un sorriso, potesse trovare lei, in quel grande cielo azzurro e ringraziarla della dedizione avuta per la sua scuola, i suoi ragazzi e il personale tutto. Non poteva essere migliore il modo di iniziare la scuola a Zambrone. Un’insieme di messaggi e atti per stimolare i ragazzi ad accogliere tutto ciò che gli verrà insegnato nei prossimi mesi.

Mariella Epifanio

Condividi l'articolo