L’Aido torna nelle piazze

L’Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule (Aido) ha promosso la VII giornata nazionale di informazione e autofinanziamento. Nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 ottobre, quindi, i volontari dell’Aido saranno presenti in ben 1.024 piazze italiane per incontrare i cittadini e dare loro informazioni sull’importanza della donazione come valore sociale e come opportunità per salvare la vita a chi non ha altre possibilità di sopravvivenza. Le offerte ricevute per l’acquisto delle piantine di Anthurium andreanum saranno finalizzate a ulteriori campagne informative e alla ricerca sui trapianti. Anche la sezione locale Aido della città del mare “Tania Conocchiella” parteciperà all’iniziativa, allestendo uno stand nella centralissima piazza IV novembre a Briatico.
“Questa iniziativa – ha dichiarato il presidente nazionale Vincenzo Passarelli presentando la manifestazione – rientra nel quadro delle numerose attività informative che l’Associazione porta avanti da oltre 35 anni, con obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica alla donazione e al trapianto di organi per salvare vite umane, nonché educare meglio alla socialità e continuare a promuovere lo sviluppo di una coscienza sociale e l’assunzione di responsabilità nei confronti della salute altrui. Il trapianto oggi è il trattamento più economico ed efficace dal punto di vista clinico e grazie ad esso ogni anno vengono salvate migliaia di vite umane”.
Secondo quanto dichiarato dal presidente Passarelli, inoltre, il nostro paese offre oggi la migliore qualità certificabile in Europa con delle medie dei nostri centri trapianto superiori a quelle de migliori centri europei relativamente agli esiti dei trapianti di rene, fegato, cuore: “Nonostante questi risultati – spiega infine Passarelli – la terapia del trapianto non è attualmente un diritto per tutti, con una lista di attesa superiore a 9.500 pazienti e con meno di 3mila trapianti previsti per il 2008: questo significa che solo un terzo tra le persone in attesa di trapianto riuscirà a vincere la battaglia per la vita, per gli altri rimane solo una lista d’attesa che non lascia speranze o l’inevitabile fine”.
Anche per questo l’Aido fa sapere che continuerà con l’imepegno dei volontari la campagna di sensibilizzazione ad una scelta consapevole e raccoglierà le dichiarazioni favorevoli alla donazione degli organi e dei tessuti, che attualmente si attesta attorno al milione e centoventimila adesioni. In questi giorni partirà inoltre la nuova campagna intitolata ”Donazione: parlane oggi”, con l’appoggio di testimonial famosi, come Alessandro Gasmann. Il messaggio non contiene un invito generico alla donazione, ma piuttosto a parlane in famiglia per far conoscere la propria scelta e per fare in modo che altri non debbano prendere per noi una decisione così importante e personale. Per informazioni l’Aido mette a disposizione il numero di telefono nazionale 06 – 37 28 139 ed il numero verde 800 736 745.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.