L’analisi del “Comitato per il NO di Tropea”

La personalizzazione del voto ha portato male all’ex premier Renzi

Il video della conferenza stampa con i relatori: Dario Godano, Prof. Sen. Saverio Di Bella, Massimo Cono Pietropaolo

Dario Godano, Prof. Sen. Saverio Di Bella, Massimo Cono Pietropaolo
Dario Godano, Prof. Sen. Saverio Di Bella, Massimo Cono Pietropaolo
Dario Godano – Analisi del risultato del voto. Tropea col 70,7 % di NO segue Pizzo col 71,3 %. Ottimo risultato del Meridione e della Calabria. Le false promesse di Renzi si sono infrante sulla matura consapevolezza dei calabresi nel valore della Carta Costituzionale.
Saverio Di Bella – I valori del Risorgimento e della Resistenza sono eredità del contributo del popolo meridionale e risplendono nella Costituzione Repubblicana. Le regioni più emarginate hanno risposto NO alla Riforma Renzi-Boschi. Il governo si impegni a lottare concretamente contro le mafie e la corruzione anziché convivere e mescolarsi con ambienti collusi. Adesso la lotta democratica riprenderà con l’esigere l’attuazione della Carta Costituzionale.
Massimo Cono Pietropaolo – Abbiamo iniziato questa battaglia con una situazione impari. Tutta la stampa e i media, con qualche eccezione, erano schierati con il governo. Il voto giovanile, l’80 % tra i 18 e i 30 anni, sonoramente hanno bocciato questa riforma. Renzi ha snaturato il PD abbracciando gli ambienti della finanza e degli industriali: il “Partito dei Parioli”. La personalizzazione del voto ha portato male all’ex premier Renzi.

La diretta della conferenza stampa

Condividi l'articolo