Le festività pasquali del 2012

Domenica e lunedì perturbazioni, temperature basse e mare molto mosso.

Tropea, soprattutto a causa del maltempo, non passeranno di certo alla storia.

Tropea: ingresso Corso Vittorio Emanuele
Tropea: ingresso Corso Vittorio Emanuele

Le festività pasquali del 2012 a Tropea, soprattutto a causa del maltempo, non passeranno di certo alla storia per presenze di vacanzieri. Infatti, sia la giornata di domenica che quella di lunedì sono state caratterizzate da perturbazioni, temperature basse e mare molto mosso.
Non c’è stato, così, il primo assaggio d’estate per gli amanti dei pic-nic in spiaggia, mentre dai paesi limitrofi non sono stati in molti a raggiungere la cittadina tirrenica, alla quale i più hanno preferito una capatina fuoriporta nelle zone dell’interno. E se domenica si sono registrate temperature quasi invernali, addirittura con grandine alternata a pioggia e raffiche di vento, per lo meno il lunedì di pasquetta si è potuto godere un pallido sole, il cui tepore è stato smorzato da costante un venticello freddo che ha tenuto la colonnina sotto i 15 gradi. Il mare molto mosso, poi, ha dissuaso anche i più tradizionalisti dal fare una capatina in spiaggia, costringendoli ad accontentarsi di una salutare passeggiata sul lungomare.
Durante la serata di domenica di Pasqua, per fortuna, oltre alle tradizionali messe nelle varie parrocchie, ben due veglioni organizzati in città hanno offerto uno sfogo a chilometri zero ai tanti ragazzi tornati a casa per le vacanze dalle loro sedi universitarie. Il lunedì di pasquetta, invece, a guadagnarci qualcosa durante la mattinata sono stati forse soltanto alcuni locali del centro storico, capaci di coccolare con la loro accoglienza e con i sapori della gastronomia locale quanti hanno optato per un pranzo al riparo dal maltempo. Nel pomeriggio, nonostante le temperature basse, il centro storico con i suoi bei negozi si è riempito di gente, anche se il passeggio che si è visto non è stato paragonabile a quello degli ultimi anni e non si son viste, in giro per le strade, le tante comitive di centauri che ogni anno invadono la città.
A tal proposito, è possibile rilevare almeno una nota positiva di queste vacanze un po’ sottotono, cioè quella relativa ai problemi derivati dal traffico e agli incidenti automobilistici. Il coordinatore del gruppo intercomunale di Protezione civile Antonio Piserà, interpellato sul tardo pomeriggio, ha del resto confermato queste impressioni, affermando che «tutto si è svolto in modo ordinato, la situazione è stata egregiamente tenuta sotto controllo dalle forze d’ordine dispiegate dal Comune e, a parte un piccolo incidente in zona marina nel primo pomeriggio, non ci sono stati altri problemi». In effetti la macchina organizzativa è stata impeccabile: tutti gli agenti di Polizia municipale sono rimasti di ronda durante tutto il giorno, ad ogni incrocio delle strade tra il centro e il centro storico era presente un volontario di Protezione civile, che ha provveduto a dare indicazioni e a dirottare il traffico verso le arterie principali, mentre per le vie del centro è stata costante la presenza dei Carabinieri.

[nggallery id=22]

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.