Le iniziative per i quatto referendum

4 “SI” a sostegno dei referendum del 12 e 13 giugno

Partecipato l’incontro che si è tenuto ieri sera a Ricadi, in Piazza Marconi

Un incontro molto partecipato quello che si è tenuto ieri sera a Ricadi, in Piazza Marconi, a sostegno dei 4 Si al referendum.
Presenti all’iniziativa, Michelangelo Mirabello (Assessore provinciale alla Cultura), Stefano Soriano (Consigliere Provinciale), Tania Ruffa (dirigente nazionale dei Giovani Democratici), Teresa Esposito (Coordinamento provinciale PD) e Domenico Servello (Coordinatore provinciale IDV).
Un momento di confronto per illustrare al meglio i 4 quesiti referendari e per sottolineare l’importanza del sistema referendario, un grande strumento di democrazia partecipativa. Non un voto politico o partitico hanno voluto specificare i relatori “ma un voto che tocca beni comuni e primari, un voto che salvaguardia beni essenziali come l’acqua , che ci dà la possibilità di scegliere in campo energetico e di dire la nostra sulla giustizia. 2 SI convinti quindi per le prima 2 schede, per evitare la privatizzazione dell’acqua, bene primario ed essenziale che non può essere in alcun modo oggetto di profitti privati e speculazioni; SI anche per evitare il la costruzione di centrali nucleari in Italia, per puntare e incentivare nuove politiche basate sull’energia rinnovabile, “il nostro territorio è ricco di sole, vento, acqua “; SI sul legittimo impedimento, perché la legge sia uguale per tutti, nel rispetto dei principi costituzionali, non possono e non devono esistere cittadini di serie A e di serie B davanti alla legge.
“Andare alle urne domenica prossima e votare 4 SI significa credere ancora nei principi costituzionali, principi nati grazie al sangue dei nostri padri costituenti, significa credere che l’Italia sia ancora un paese Democratico”.

Condividi l'articolo