L’infiorata di Zaccanopoli

La festa del Corpus Domini

L’iniziativa è stata voluta fortemente dal parroco don Francesco Sicari

Zaccanopoli, domenica 6 giugno la Festa del Corpus Domini

Anche la comunità parrocchiale di Zaccanopoli ha avuto, domenica 6 giugno nella Festa del Corpus Domini, la sua prima Infiorata.
L’iniziativa è stata voluta fortemente dal parroco don Francesco Sicari e ha visto protagoniste molte famiglie della parrocchia che, fin dal mattino, si sono ritrovate nei vari quartieri del paese per realizzare gli artistici disegni; le strade si sono così colorate con i colori gialli delle ginestre e quelli bianchi, rossi e rosa dei petali di fiori, di foglie delle piante, di segatura di legno, di residui di caffè, di zucchero, di sabbia e di quant’altro di colorato poteva servire a realizzare i tappeti dei fiori.
Alla fine la creatività dei fedeli ha prodotto disegni bellissimi, raffiguranti un grande calice e l’ostia bianca, l’effige del Sacro Cuore di Gesù, la colomba, simbolo dello Spirito Santo, un grande cuore, l’albero della creazione e altre immagini religiose.
Nel tardo pomeriggio si è svolta la solenne processione con il SS. Sacramento, alla presenza del neo – Sindaco della cittadina, Prof. Pasquale Caparra, accompagnato dai componenti dell’Amministrazione Comunale.
La processione si è snodata lungo le vie principali del paese, animata dai canti e dalle preghiere dei fedeli. Durante il percorso della processione sono state previste alcune soste di adorazione e di preghiera, presso gli “altarini”, preparati con devozione dai fedeli dei vari quartieri.
Al termine, sul sagrato della Chiesa, il parroco ha impartito la solenne benedizione ai presenti.
Nel suo sermone conclusivo, il parroco, dopo aver manifestato il suo compiacimento per la corale e devota partecipazione e per la bella infiorata, ha auspicato un impegno da parte di tutti, affinché ciascuno contribuisca con il proprio stile di vita e la testimonianza quotidiana dei valori evangelici ad essere un “fiore bello e profumato” per rendere Zaccanopoli “un vero e proprio giardino fiorito”.
Solo così, secondo la guida spirituale degli Zaccanopolesi, la coinvolgente esperienza dell’infiorata, realizzata per la prima volta, non si ridurrà ad una manifestazione estetica e folcloristica, ma diventerà espressione di quella Bellezza che salva il mondo.

[nggallery id=25]

Condividi l'articolo